logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

FORLI'

Scippano la collana alla moglie, forlivese insegue e fa arrestare il ladro

Ferito a calci e pugni nella colluttazione, la prontezza di riflessi gli ha permesso anche di recuperare l’oggetto prezioso

30/07/2018 - 08:28

Scippano la collana alla moglie,   Forlivese insegue e fa arrestare il ladro

FORLI'. Un forlivese ha inseguito il malvivente che aveva appena strappato la catenina d’oro dal collo della moglie, proprio davanti al suggestivo scenario del Maschio Angioino a Napoli - dove la coppia si trovava per turismo - riuscendo a raggiungerlo ma rimediando anche una violenta reazione con calci e pugni che gli hanno provocato ferite giudicate guaribili in sette giorni dai sanitari dell’ospedale del capoluogo partenopeo.

Reazione immediata

Se non altro la prontezza di spirito e il coraggio dell’uomo, che non si è rassegnato ad essere vittima della rapina, hanno permesso di arrestare il 30enne autore del reato, grazie anche al provvidenziale intervento di un agente di Polizia libero dal servizio che - vista la scena - è uscito dalla propria macchina per intervenire nella colluttazione e dare una mano al romagnolo coadiuvato da un altro collega, in quel momento in divisa, con il quale è riuscito a riportare a più miti consigli il rapinatore per poi ammanettarlo e arrestarlo.

Bottino recuperato

Quest’ultimo, vista la mala parata, ha pensato bene di restituire subito al legittimo proprietario quanto aveva strappato poco prima. Come ricordato - però - la resistenza che il malvivente ha opposto alla legittima e forse per lui inaspettata reazione della propria vittima, ha fatto rimediare a quest’ultima ferite superficiali ed escoriazioni che ne hanno consigliato comunque una vista al Pronto soccorso dell’ospedale “Pellegrini”.

L’agguato

Il trentenne aveva adocchiato la coppia, pensando di cavarsela facilmente, dopo che questa aveva appena fatto rientro da una vacanza ad Ischia, con l’intenzione di visitare Napoli prima di rientrare a casa. Marito e moglie avevano deciso per questo di visitare piazza Municipio, dove è avvenuto lo “strappo”, una delle più grandi d’Europa e una delle più importanti della città grazie alla vicinanza ai principali itinerari turistici come il Maschio Angioino e alla presenza del porto, approdo e partenza quotidiani per migliaia di turisti.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c