FORLI'

Alea, la società dei rifiuti, non ha più un amministratore unico ma un cda

25/05/2018 - 17:55

Rifiuti, "il dado è tratto". Dal primo gennaio arriva Alea


FORLI'. A guidare la società dei rifiuti Alea non sarà più l'amministratore unico Paolo Contò, ma un consiglio di amministrazione. Il nuovo organo è stato nominato dall'Assemblea dei Soci di Alea Ambiente spa, la Società pubblica per la gestione dei rifiuti del 13 Comuni del comprensorio, il primo consiglio di amministrazione composto dal presidente Daniele Carloni, imprenditore, titolare di Iperpneus e Pneusmarket Romagna, socio fondatore di Romagna Solidale; dal Vicepresidente Enrico Pieri, ingegnere, socio fondatore di Steel Project e dal Consigliere Cristina Gianfelici, consulente aziendale e docente di contabilità d'impresa, già membro del aonsiglio di amministrazione di Unica Reti.
<Con la designazione e l'insediamento del consiglio di amministrazione prosegue il percorso di strutturazione della società voluta dai 13 Comuni del territorio – dichiarano il sindaco di Forlì Davide Drei, il presidente dell'Unione di Comuni della Romagna forlivese Giorgio Frassineti e il presidente del Coordinamento dei Sindaci di Alea Ambiente e assessore del comune di Meldola Vittorio Cicognani –. La nomina dei tre componenti è avvenuta in virtù delle comprovate esperienze nei diversi ambiti di competenza, in concomitanza con l'avvio della diffusione del progetto di raccolta differenziata porta a porta in tutti i comuni coinvolti. Si rafforza quindi così, a un anno dalla costituzione della nuova società in house, la presenza e la vicinanza al territorio, in vista dei prossimi importanti obiettivi a tutela della qualità ambientale, del lavoro e dei servizi, con una particolare attenzione ai costi per i cittadini>.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c