FORLI'

Mototagliatella, Predappio invasa da 6mila centauri

Nel fine settimana tantissimi visitatori per la 24ª edizione del raduno Il ricavato, tolte le spese, sarà interamente devoluto in beneficenza

14/05/2018 - 15:14

Mototagliatella, Predappio invasa da 6mila centauri

PREDAPPIO. Traffico congestionato, moto in ogni angolo, via intasate, ristoranti pieni per tutta la vallata del Rabbi. Anche la 24ª edizione ha confermato il successo della Mototagliatella con Predappio di nuovo capitale dei bikers anche grazie al bel sole di ieri. «Sabato, invece, il tempo ha provato a farci uno scherzetto – racconta Giorgio Biserni, ideatore e organizzatore dell’evento, indaffarato allo stand –. Comunque siamo ancora una volta molto soddisfatti della manifestazione che porta Predappio di nuovo alla ribalta per motivi sportivi e ricreativi». Numeri ufficiali ancora non ce ne sono ma si calcolano oltre 6mila partecipanti al raduno. Ieri all’ora di pranzo entrare nell’area del Foro Boario era un’impresa quasi proibitiva, occorreva farsi largo tra la folla in spazi resi angusti dall’affollamento. Il tour della Mototagliatella lungo la valle del Bidente con l’arrivo per la prima volta fino a Santa Sofia è stato molto apprezzato. «Tra l’altro – riprende Biserni – posso dire che siamo rimasti favorevolmente sorpresi, abbiamo trovato un’accoglienza eccezionale nella piazza da poco rinnovata con tavole imbandite per un buffet di qualche migliaia di persone». Poi il ritorno a Predappio lungo il monte delle Forche da San Zeno per l’abbuffata finale. I cinque quintali di tagliatelle al ragù sono andati esauriti ma i bikers hanno dimostrato di apprezzare anche gli spettacoli. Particolarmente apprezzato Nicola l’Impennatore, stuntman di Empoli che si esibito alla guida delle sue cinque Vespe e seguitissima l’elezione di miss “Majetta Bagneda”. In tutta l’area dislocati anche molti stand a tema che proponevano prodotti e abbigliamento per motociclisti.

Grande entusiasmo

«Partecipo con frequenza a questi motoraduni – racconta Stefano, 58nne di Firenze – ed è sempre un piacere scollinare l’appennino per venire in Romagna. In queste manifestazioni la differenza la fanno la qualità dell’organizzazione ed i prezzi. Che qui sono ottimi. Sono rimasto davvero entusiasta e penso proprio di tornare anche il prossimo anno». Al suo fianco Andrea, anche lui fiorentino, aggiunge. «Per me è come una rimpatriata, per 20 anni ho abitato a Cesenatico. Sapevo che in Romagna l’accoglienza è sempre al massimo». Partecipanti sono arrivati da tutt’Italia e anche dalla Svizzera.

Volontari mobilitati

A vigilare con discrezione sulla manifestazione oltre alle forze dell’ordine anche i volontari di Misericordia e Protezione civile. «Si tratta di due giornate molto impegnative – racconta Riccardo Antaridi della Protezione civile – ma è sempre un piacere dare una mano ad appuntamenti benefici come la Mototagliatella». Infatti, detratte le spese, il ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c