FORLI'

Il progetto Atrium premiato con altri 200mila euro di finanziamenti

Grazie al format "Promemoria Auschwitz" che coinvolge gli studenti forlivesi, i nuovi fondi verranno impiegati per  costruire il nuovo itinerario sulle architetture del regime fascista in città

27/03/2018 - 12:49

Ex Gil, l'emblema dell'architettura fascista in città

FORLI'. Un nuovo importante passo, e nuovi sostanziosi finanziamenti europei, per il progetto Atrium che punta a mettere in valore l'architettura dei regimi totalitari del Novecento in Europa, a Forlì ovviamene quello che fu il ventennio fascista. E' stato presentato oggi a Ferrara il progetto "Atrium Plus" che coinvolge le città italiane di Forlì (capofila), Ferrara, Bari e le croate Labin e Zara. Insieme hanno ottenuto un finanziamento di 800mila euro di cui Forlì ne gestirà 200mila che serviranno a  creare il vero e proprio itinerario dell'architettura razionalista in città e nel territorio con tanto di  segnaletica, depliant informativi, contenuti digitali, formazione delle guide turistiche. Saranno coinvolti anche gli studenti delle scuole superiori forlivesi. <Lo sono già di fatto, anche perché questo riconoscimento deriva proprio dal riconoscimento che le scuole forlivesi hanno ottenuto grazie al progetto "Promemoria Auschwitz" che ogni anno vede coinvolti una ventina di studenti della città che  preparano, narrano e riportano dopo la visita di persona a quello che fu il campo di sterminio, la loro esperienza, collegando  quello che  hanno visto al periodo storico di cui restano i segni nella città in cui vivono>.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c