BERTINORO

Raccolte 860 firme per il medico di base

Centinaia di cittadini chiedono che un secondo dottore possa esercitare a Fratta Terme

di MATTEO MISEROCCHI

22/02/2018 - 12:37

Raccolte 860 firme per il medico di base

BERTINORO. La raccolta firme per avere confermato il secondo medico di medicina generale a Fratta Terme sarà consegnata martedì in Comune. Sono almeno 860 i cittadini (questo il numero di chi ha apposto la propria firma sulla petizione fino a ieri) che chiedono con forza al sindaco Gabriele Fratto di muoversi con i vertici dell’Azienda sanitaria Romagna per affrontare e risolvere questo problema per tempo.

Pensione in vista

Il dottor Nover Miro Casoni andrà in pensione il 30 aprile 2019 e la comunità vuole la certezza che il suo sostituto abbia l’ambulatorio a Fratta Terme. Sono due i medici di medicina generale attivi nella località bertinorese e il secondo, il dottor Massimo Vitali, avrebbe il numero di assistiti ormai completo. Così, da alcune settimane, grazie all’iniziativa dei presidenti del consiglio di zona, Emiliano Casali, e della Pro loco, Gabriele Pasini, è partita una raccolta di adesioni per sostenere una richiesta a Fratto di preparare per tempo questo passaggio di consegne. «Le porteremo martedì alle 16 in Municipio – conferma Pasini – e, fino ad ora, ne abbiamo raccolte oltre 860. C’è ancora tempo per sottoscrivere la petizione, sia al Bar “Nadiani” sia all’edicola di Fratta Terme. Se consideriamo che nella cittadina vivono circa 2mila persone, l’adesione è stata buona, togliendo gli under 18 superiamo la metà dei residenti».

I tempi della richiesta

Perché la comunità ha scelto di muoversi con così tanto anticipo per preparare il passaggio di consegne? «Il nostro medico va in pensione il prossimo anno – chiarisce Pasini – e sappiamo che ci sono dei tempi da rispettare per fare richieste particolari. La nostra domanda deve essere presentata entro marzo. Non è detto, infatti, che il medico di medicina generale che verrà nominato sia di Fratta Terme, potrebbe essere di Bertinoro o Forlimpopoli. Vorremmo un dottore del luogo, anche per gli anziani che non possono spostarsi». Nella petizione si fa anche un nome fra i “desiderati”, quello del medico Sara Cangialeoni. «Sostituisce già da 9 anni il dottor Casoni – conclude Pasini – e si è fatta conoscere e apprezzare per la disponibilità, gentilezza e preparazione. Sappiamo che non possiamo scegliere noi, la nostra è solo una attestazione di stima. Quello che chiediamo, e che è importante per tutti noi, è che venga nominato qualcuno che eserciterà poi a Fratta».

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c