FORLI'

Furiosa lite in casa per la gelosia. Ferisce convivente con due coltellate

21/12/2017 - 16:25

Furiosa lite in casa per la gelosia. Ferisce convivente con due coltellate

FORLÌ. Ha ferito la convivente con due coltellate e poi ha cercato di allontanarsi, ma è stato subito fermato dalla Polizia. Un uomo di 44 anni è stato portato in Questura ieri pomeriggio, mentre la donna, una rumena 34enne, è stata trasportata al Pronto soccorso con ferite, per fortuna lievi, al braccio e al fianco. Non è in pericolo di vita. A dare l’allarme sono stati i vicini che hanno visto e sentito i due litigare e poi rincorrersi in strada. È successo in via Raimondo Jaffei, poco distante da viale Spazzoli.

La discussione

La lite sarebbe scoppiata nell’abitazione della coppia poco prima delle 14. A scatenare il finimondo sarebbe stata la gelosia dell’uomo, un 44enne italiano, nei confronti della convivente 34enne, di nazionalità rumena, dalla quale ha avuto un figlio, non presente al momento della lite. Dalle parole la discussione è presto degenerata e l’uomo ha impugnato un coltello con il quale ha colpito due volte la donna, raggiungendola al braccio e al fianco, in modo superficiale, tanto che alcuni testimoni, prima di dare l’allarme, hanno potuto vedere la coppia proseguire addirittura la lite in strada.

Bloccato il violento

Dopo aver compiuto il gesto, infatti, il 44enne è uscito di casa e ha cercato di allontanarsi, seguito anche dalla donna sanguinante. Le loro grida e anche la vista della donna ferita hanno consigliato ai vicini, richiamati dal trambusto, di avvertire il 118 e la Polizia.

Sul posto è intervenuta un’ambulanza che ha prestato le prime cure alla donna e poi l’ha trasportata al Pronto soccorso dell’ospedale “Morgagni-Pierantoni” per le medicazioni alle ferite al braccio e al fianco, per fortuna non tali da metterla in pericolo di vita. Volanti e Squadra Mobile della Polizia hanno invece provveduto a fermare il 44enne che è stato portato in Questura per essere ascoltato e dare la sua versione dei fatti. Maltrattamenti e lesioni le possibili accuse.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c