Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

GALEATA

Raccoglie muschio per il presepe ma scivola nel dirupo e muore

Il pensionato è precipitato per circa 40 metri, fatali i colpi alla testa: inutili i soccorsi

di GAVINO CAU

15/12/2017 - 15:21

Raccoglie muschio per il presepe ma scivola nel dirupo e muore

GALEATA. Voleva raccogliere un po’ di muschio per allestire il presepe per i nipoti, ma è scivolato in un dirupo ed è morto sul colpo. La vittima è Romano Calcina, 76 anni, di Civitella. A dare l’allarme sono stati i familiari che non lo hanno visto rientrare per pranzo. Il corpo è stato ritrovato a qualche decina di metri dal sentiero che aveva preso e che, comunque, conosceva bene.

La dinamica

La tragedia si è consumata ieri mattina in località Buggiana, frazione di Galeata in mezzo ai boschi. Romano Calcina, pensionato, ex camionista, si era addentrato in quella zona che comunque non era nuova per lui. La macchina lasciata sul sentiero e poi a piedi nelle zone dove sapeva di poter raccogliere il muschio per addobbare il presepe in vista del Natale. Il cestino pieno di piante è stato ritrovato vicino a un lastrone ricoperto proprio di muschio, probabilmente il 76enne era intento a raccoglierlo quando ha perso l’equilibrio precipitando per circa 40 metri nel bosco, fermandosi vicino al rivale del fiume. Purtroppo fatali per Romano Calcina i traumi al capo accusati durante la caduta. Probabilmente è morto sul colpo.

L’allarme

A dare l’allarme sono stati proprio i familiari del pensionato non vedendolo rientrare, come era previsto, per l’ora di pranzo. Si sono portati nella zona dove l’uomo aveva detto di sarebbe recato, hanno trovato l’auto parcheggiata, ma non vedendolo lì intorno e non rispondendo alle chiamate, hanno subito ipotizzato che potesse essere accaduto qualcosa.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Galeata che dopo qualche ricerca hanno notato in fondo al dirupo il corpo, ormai senza vita dello sfortunato pensionato.

Il recupero

È stato necessario attivare il Soccorso alpino per il recupero della salma dell’uomo. Il primo intervento sul posto, però, ha confermato come fosse impossibile far salire il corpo con una barella, quindi è stato necessario attendere l’arrivo dell’elicottero munito di verricello per il trasporto via aerea del povero uomo. Sono bastati pochi accertamenti ai Carabinieri, coordinati del sostituto procuratore Francesca Rago, per accertare come si sia trattato di una fatale disgrazia. Il corpo è stato subito restituito alla famiglia per organizzare i funerali.

Una giornata che doveva essere di svago e di preparazione delle festività natalizie si è, invece, trasformata in una tragedia.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402