PROTOCOLLO PER QUATTRO COMUNI

Pannolini lavabili e compostabili, tonnellate di rifiuti risparmiate

A disposizione buoni acquisto del valore di 50 euro l'uno da richiedere agli uffici comunali

Pannolini lavabili e compostabili, tonnellate di rifiuti risparmiate

FORLI'. In un'ottica d'informazione e sensibilizzazione volta a promuovere l'utilizzo dei pannolini lavabili o compostabili, ovvero riutilizzabili o smaltibili attraverso i comuni bidoni dell'umido, il Comune di Forlì, insieme a Forlimpopoli, Predappio e Santa Sofia ha rinnovato un protocollo, dopo qualche hanno di sperimentazione, d'intesa con l'Ausl della Romagna, l'associazione “NonSoloCiripà”, Forlifarma, la farmacia comunale Cavallucci e alcuni esercizi commerciali.

La convenzione

In pratica le famiglie con bambini da 0 a 3 anni che decidono di utilizzare pannolini lavabili o compostabili possono contare sul supporto delle amministrazioni comunali che hanno aderito all'accordo e che mettono a disposizione buoni acquisto del valore di 50 euro l'uno da richiedere agli uffici ambiente o all'anagrafe degli stessi Comuni aderenti oppure ai centri per le famiglie: ad esempio, il Comune di Forlì ne metterà a disposizione 40, mentre Prepappio 10. «In questi anni, abbiamo notato che le famiglie hanno una maggiore sensibilità nei confronti della salvaguardia dell'ambiente – spiega l'assessore Nevio Zaccarelli –. Tanto è vero che dal 2009 ad oggi con questa operazione siamo riusciti a risparmiare un milione di pannolini usa e getta. Mediamente un bambino da 0 a 3 anni produce una tonnellata di rifiuti, pari al 5% dei rifiuti da smaltire attraverso l'inceneritore».

Risparmi possibili

Oggi con questo protocollo d'intesa che diventa effettivo i Comuni firmatari s'impegnano a organizzare anche periodici momenti informativi per futuri neogenitori e laddove sia possibile l'istituzione di uno sportello di consulenza e orientamento. Invece, gli esercizi commerciali che aderiscono all'iniziativa applicheranno uno sconto pari a 50 euro per l'acquisto di pannolini lavabili, mentre per ciò che riguarda quelli compostabili i genitori potranno usufruire dello stesso sconto ma a fronte di una spesa minima di 100 euro. «Le farmacie comunali hanno deciso di aderire al protocollo perché credono fortemente nella loro stessa funzione sociale – conclude Franco Sami, presidente di Forlifarma –, che intende considerarle come presidio prezioso di vicinanza per il cittadino. Progetti come questo rientrano perfettamente in questa dimensione che favorisce non solo un supporto alle famiglie, ma promuove una sostenibilità ambientale sempre più importante».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402