INTERVENTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Cucciolo cade dal terrazzo, era denutrito e malandato

Denunciata per maltrattamenti e abbandono di animale una 23enne, L'animale in pessime condizioni non si muoveva e non mangiava

12/12/2017 - 15:36

Cucciolo cade dal terrazzo, era denutrito e malandato

FORLì. Non ce la faceva davvero più confinato in quel terrazzino e nutrito solo di rado. Preso dall’esasperazione probabilmente ci aveva provato già altre volte, l’ultima gli è riuscita, ha saltato il balcone, senza poter sapere cosa gli sarebbe capitato.

Una vita disperata

Il protagonista è un cagnolino meticcio, esasperato da una vita invivibile per qualsiasi animale. A notare quello che era successo sono stati alcuni cittadini che hanno immediatamente allertato la polizia municipale di Forlì. La notizia che si sono trovati a dover verificare gli agenti era davvero insolita: un cane caduto da un terrazzo al primo piano di un edificio in una zona residenziale. Una caduta che ha semplicemente aggravato le condizioni già critiche dell’animale, come ha potuto appurare chi lo ha soccorso.

I maltrattamenti

L'animale, oltre alle lesioni che si era procurato cadendo, veniva ritrovato in una condizione fisica generale gravissima che lasciava verosimilmente presupporre uno stato di prolungata denutrizione, oltre che di notevole incuria da parte del proprietario. Gli agenti chiamavano quindi sul posto la guardia veterinaria che, giunta sul posto, non poteva che confermare quanto era già parso evidente alla vista della pattuglia intervenuta. Il cane, un cucciolo di razza meticcia di quasi un anno, pesava circa la metà di quello che un cane della sua età e della sua taglia avrebbe dovuto pesare in condizioni di salute normale. Presentava inoltre una gravissima atrofia muscolare dovuta sia alla malnutrizione che ad altre patologie conseguenti alla trascuratezza e probabilmente al fatto che l’animale non si muovesse come avrebbe dovuto, confinato forse in quello spazio angusto.

Le conseguenze

Dell’animale veniva quindi immediatamente disposto il sequestro ai sensi dell’articolo 727 del codice penale che, in tema di “Maltrattamento di animali” condanna chiunque detenga un animale in condizioni incompatibili con la sua natura provocandogli gravi sofferenze. L'animale da subito sottoposto alle cure, è stato affidato a persone volontarie che lo stanno seguendo nel suo percorso di riabilitazione che, ad oggi, dimostra buoni segni di ripresa, in poco tempo avrebbe già guadagnato due chilogrammi di peso ed tornato a muoversi. La proprietaria, una ragazza forlivese di 23 anni, è stata denunciata per maltrattamenti e abbandono di animale.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c