MODIGLIANA

Serra artigianale per la marijuana. Arrestato spacciatore 18enne

Durante i controlli finiscono nei guai anche altri tre giovani, insieme a un uomo e una donna

06/10/2017 - 11:33

Serra artigianale per la marijuana. Arrestato spacciatore 18enne

MODIGLIANA. Appena 18enne e già nei guai per l’accusa di coltivazione abusiva, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti che gli è costata l’arresto da parte dei Carabinieri della stazione di Modigliana di concerto con il sostituto procuratore Federica Messina.

L’operazione

All’individuazione del giovane, disoccupato, i militari sono arrivati durante una attività investigativa mirata sul territorio e finalizzata proprio al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, che li ha visti supportati da una unità cinofila dell’apposito Nucleo dell’Arma di Firenze che ha partecipato all’operazione svoltasi mercoledì scorso.

Anche grazie al fiuto del cane, durante la perquisizione svolta all’interno dell’abitazione del ragazzo, è stata scoperta una vera e propria serra artigianale attrezzata con lampade per la coltivazione con all’interno due grosse piante di marijuana. Negli stessi controlli è stato trovato materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino di precisione, 75 grammi di hashish, 90 grammi di marijuana e oltre 50 semi della stessa sostanza. Ieri mattina il 18enne è comparso davanti al Giudice monocratico del Tribunale di Forlì che ha concesso, su istanza dell’avvocato difensore, i termini a difesa, rinviando il dibattimento al 14 dicembre prossimo. Il giovane, quindi, è ora libero in attesa del processo.

Altri coinvolti

Nell’ambito della stessa attività condotta dai Carabinieri una operaia 47enne è stata denunciata in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Durante la perquisizione dell’abitazione della donna, infatti, sono stati trovati 160 grammi di marijuana e 8 capsule di “Ephedra”. Denunciati per cessione di sostanza stupefacente e detenzione ai fini di spaccio anche due 19enni e un minorenne. I tre, oltre ad aver ceduto in più occasioni stupefacenti a giovani del luogo, avevano nascosto all’interno di un garage circa 35 grammi di hashish e la somma di 212 euro in contanti provento di attività di spaccio. Nei guai, infine, un 48enne operaio che è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. Nel corso della perquisizione a suo carico veniva rinvenuta una modica quantità di hashish. Il materiale, lo stupefacente ed il denaro rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c