Giovedì 19 Ottobre 2017 | 21:58

DONATI GLI ORGANI

È morta Julia Viellehner

L'atleta tedesca vittima di un incidente stradale al passo delle Forche

È morta Julia Viellehner

FORLÌ

Fine delle speranze. Un giorno dopo Nicky Hayden dall’ospedale “Bufalini” di Cesena arriva un’altra tragica notizia per il mondo dello sport. Julia Viellehner, 31 anni, asso del triathlon, non ce l’ha fatta. Ieri sera è stato accertato il suo decesso. «Alle 19.21 – si legge nella nota dell’Ausl Romagna emessa ieri – il Collegio Medico ha accertato il decesso dell’atleta tedesca Julia Viellehner, da lunedì 15 maggio ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva 2 dell’ospedale “Bufalini” di Cesena, a seguito del gravissimo politrauma subito nell’incidente stradale occorso in quella stessa data. La Direzione dell’Azienda Usl della Romagna desidera ringraziare la famiglia, che ha voluto dare corso alla volontà manifestata in vita da Julia, acconsentendo alla donazione di organi e tessuti prelevati a scopo di trapianto terapeutico».

Troppo gravi, quindi, le ferite riportate dall’atleta. Non è servito neanche amputarle entrambe le gambe per cercare di salvarle la vita. Julia Viellehner è stata vittima di un incidente mentre si allenava per la partecipazione alla frazione lunga della Nove Colli. Insieme a due amici e connazionali stava percorrendo la Provinciale 24 che da Galeata porta a Premilcuore attraverso il Passo delle Forche. La 31enne si era affiancata ad un mezzo pesante: un camion che era appena ripartito dopo aver fatto passare un’auto proveniente dall’altro senso di marcia. Una ruota è stata agganciata sul retro del mezzo pesante. La caduta a terra ed i pesanti traumi da urto e schiacciamento. Su questo lavorano i carabinieri per la ricostruzione dell’accaduto. L’elimedica aveva portato la ferita al “Bufalini”. Sottoposta a dialisi e poi all’amputazione delle gambe, Julia ha perso la corsa della vita. Ieri sera è morta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000