Giovedì 29 Settembre 2016 | 20:41

ASSALTO IN VIALE ROMA

Rapina a mano armata, colpita la Carisp

In azione due uomini con cutter e pistola. Sequestrati dipendenti e clienti, bottino 6mila euro

 Rapina a mano armata, colpita la Carisp

FORLÌ. Sono entrati armati, uno di cutter, l’altro di pistola, hanno chiuso le persone presenti in uno sgabuzzino, poi hanno arraffato i soldi nelle casse e sono fuggiti a piedi. Rapina in banca ieri mattina alla Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, in viale Roma, 268. Il bottino sarebbe di circa 6mila euro. Erano circa le 11 quando due persone, con il volto parzialmente travisato dal collo delle maglie alzato ad altezza del naso, sono entrate nell’istituto di credito e hanno intimato ai dipendenti di uscire dalla loro postazione e di seguirli insieme ai clienti presenti.

In totale una decina di persone che un bandito ha spinto verso la stanza-ripostiglio, chiudendole all’interno. Durante il sequestro dei malcapitati, l’altro malvivente ha fatto razzìa delle casse “utilizzando” un impiegato, costretto dai banditi a eseguire due operazioni di prelievo, in modo da far aprire i cassetti con i soldi, altrimenti chiusi come ormai succede in ogni istituto di credito. Secondo una prima stima da parte della banca, il bottino sarebbe di circa 6mila euro. Solo dopo alcuni minuti i sequestrati sono potuti uscire dalla stanza e hanno dato l’allarme. I due banditi si sarebbero allontanati a piedi, attraversando la strada per poi far perdere le proprie tracce. La pistola utilizzata per la rapina potrebbe essere un’arma giocattolo. Sul posto sono intervenute le Volanti della Polizia insieme a Squadra Mobile e Polizia Scientifica per i rilievi utili a cercare eventuali tracce lasciate dai malviventi. Un’operazione rapida quella dei rapinatori, tanto che anche le persone che abitano sopra l’istituto di credito non si sono accorte di nulla.

Sono stati ascoltati i testimoni presenti all’interno della banca, mentre lo sportello dell’istituto è rimasto temporaneamente chiuso per permettere di non inquinare la zona del reato. All’esterno qualche cliente che si avvicinava all’ingresso, poi notava le auto della Polizia, chiedeva cosa fosse successo e quindi si allontanava.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000