Domenica 25 Settembre 2016 | 04:00

DOPO L'INCIDENTE

Giulia non ce l'ha fatta

Era ricoverata al "Bufalini" dopo lo schianto in auto

Giulia non ce l'ha fatta

FORLÌ. Alle 17.30 di ieri è stata dichiarata morta Giulia Manzi, la 22enne di Mercato Saraceno vittima di un incidente stradale lunedì sulla Cervese, a Casemurate. Le sue condizioni subito apparse gravissime, non sono migliorate con il passare delle ore e ieri mattina è stata accertata la morte cerebrale: dopo sei ore è arrivata l’ufficialità del decesso. Una tragedia che ha lasciato sgomenti gli amici e i familiari, anche se le speranze che potesse riprendersi sono sempre state molto flebili.

Giulia Manzi stava andando al lavoro, in una pasticceria forlivese, quella maledetta mattina di lunedì. Era al volante della sua Fiat Punto quando all’altezza della “Locanda di mezzo” ha perso il controllo, colpendo prima un muretto interno e poi finendo al centro della carreggiata diventando, loro malgrado, bersaglio per una coppia di Belluno che proveniva dalla direzione opposta. La dinamica dell’incidente è al vaglio della Polizia municipale di Forlì intervenuta per i rilievi di legge. Se la coppia che si trovava sulla Clio che si è scontrata con la Punto ha rimediato solo ferite non gravi, peggiore è stata la situazione per la cesenate, trovata riversa sull’asfalto dai soccorritori, nonostante le cinture di sicurezza pare fossero regolarmente allacciate. Dopo tre giorni di agonia ieri, purtroppo, è morta.

La sfortunata giovane lascia la mamma Michela, responsabile della cucina al Caps di Cesena, il padre Denis e due fratelli, Lorenzo e Morena, entrambi studenti alle scuole medie. Nata a Ravenna il 27 gennaio 1994, si era trasferita con la famiglia a Monte Iottone, frazione del comune di Mercato Saraceno. I funerali della giovane non sono ancora stati fissati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000