VERSO LE ELEZIONI

La maggioranza punta su Davide Drei

Partito Democratico. Fanno un passo indietro Veronica Zanetti e Raoul Mosconi

di PIETRO CARUSO

05/02/2014 - 09:59

La maggioranza punta su Davide Drei

FORLÌ. Uno scatto d’orgoglio del Pd prima che la sua credibilità, sia pure indebolita, precipitasse. E così ieri in un confronto aspro, ma chiaro, fra i tre candidati potenziali espressi dalla maggioranza: il capogruppo Veronica Zanetti (che ha il massimo di reputazione nel gruppo vicino a Matteo Renzi, ndr), l’assessore comunale Davide Drei (sostenuto anche dal sindaco Roberto Balzani e dal deputato Marco di Maio) e infine Raoul Mosconi, valorizzato da dirigenti del Pd trasversali agli schieramenti e in modo particolare da esponenti di area Civati, alla fine la scelta è caduta su Drei, assessore comunale alle politiche sociali. Davide Drei, 49 anni, è sicuramente un punto di forza della giunta Balzani nel delicato settore del Welfare. Avrà il suo daffare a convincere gli altri potenziali competitori ad aiutartlo nell’impresa di vincere le prossime elezioni amministrative. C’è anche la coda di candidati che ci provano interni al Pd: il consigliere circoscrizionale Vico Zanetti in forte polemica con la segreteria territoriale e comunale del Pd, l’ex-presidente Atr ed ed ex-assessore repubblicano alla cultura Ubaldo Marra che oggi presenta il suo programma per la città, l’ex-assessore repubblicano al bilancio Lodovico Buffadini che ha polemizzato duramente con il sindaco uscente Roberto Balzani e ha dichiarato anche in occasione della presentazione della lista civica promossa da Alessandro Rondoni di essere disponibile a riproporre la sua esperienza. Infine l’ex-assessore ed ex-amministratore delegato di Serinar Mauro Bacciocchi. Non si sa ancora se si andrà a votare alle prossime elezioni amministrative con la priorità di primarie interne a soli candidati del Pd o allargate ad una coalizione con un altro o addirittura ulteriori alleati. I segnali da Sel e dalla potenziale lista civica di sinistra ci sono ma non sono ancora diventati definitivi. Altre liste in lizza sono quelle dei Cinque Stelle ma non è ufficiale, di DestinAzione con Raffaella Pirini, del Pcl e forse di Rifondazione Comunista.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c