Morto Heinrich Nordhorn

L’ufficiale nazista responsabile delle stragi di Branzolino e San Tomé

09/07/2015 - 16:51

Morto Heinrich Nordhorn

FORLI’. E’ morto Heinrich Nordhorn, l’ufficiale nazista responsabile delle stragi di Branzolino e San Tomé . La notizia è stata comunicata al Comune di Forlì dal sindaco della Città tedesca di Greven. Con una lettera indirizzata al Comune di Forlì, il sindaco della città tedesca di Greven ha comunicato la morte, avvenuta il 5 giugno scorso di Heinrich Nordhorn, ufficiale del 525° Reggimento corazzato caccia carri pesanti dell’esercito tedesco Wehrmacht.

Il nome di Nordhorn è legato alle stragi avvenute nelle frazioni forlivesi di San Tomè e Branzolino, dove nell’agosto e nel settembre 1944 furono trucidate dieci persone innocenti per rappresaglia. Il 28 agosto 1944, a Branzolino vennero impiccati quattro partigiani, attivi in una cellula antifascista clandestina negli stabilimenti industriali Orsi Mangelli e in città: Ivo Gamberini, Secondo Cervetti, Ferdinando Dell’Amore e Giovanni Golfarelli. Successivamente, il 9 settembre 1944 furono impiccate dai nazisti a San Tomè altre sei persone. Tra questi Michele Mosconi, Celso Foietta, Antonio Gori detto Natale e Antonio Zaccarelli,originari della Valle del Bidente, e Emilio Zamorani e Massimo Zamorani, collegati alla Comunità Ebraica di Ferrara. Le vittime furono portate sul luogo soltanto al momento dell’esecuzione capitale comandata da ufficiali delle SS agli ordini di Heinrich Nordhorn il quale fu poi condannato dal Tribunale Militare. Prima delle esecuzioni vennero rastrellati numerosi abitanti della zona e costretti ad assistere al macabro evento. Molti tra i cittadini vittime del rastrellamento furono poi deportati nei campi di concentramento in Germania e, in tanti, non fecero più ritorno.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c