Giovedì 29 Settembre 2016 | 08:43

MALTEMPO EMERGENZA

Pioggia record su Forlì

Allagamenti ovunque. Due agenti lasciano a nuoto l'auto finita nel fosso. Decine di famiglie hanno visto le loro case invase dall'acqua

 Pioggia record su Forlì

FORLÌ. Da giovedì notte il maltempo ha flagellato Forlì e il suo comprensorio con precipitazioni da record (71 millimetri dalla mezzanotte alle 11 di ieri contro i 30 della media del periodo) provocando decine di allagamenti di abitazioni e disagi alla circolazione; vista la situazione il Comune ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata odierna, invitando i cittadini a muoversi solo se strettamente necessario.

Due agenti delle Volanti si sono messi in salvo nuotando dopo che il loro mezzo era finito, in piena notte, dentro un fosso allagato in via del Cippo. Tornati in Questura si sono cambiati per poi riprendere il regolare servizio. Vigili del Fuoco, forze dell’ordine e volontari della Protezione civile sono stati costantemente mobilitati per far fronte a tutte le situazioni critiche che, a macchia di leopardo, hanno interessato la zona del Ronco (impressionante lo scenario delle vie Montaspro, Baldraccani e Alberi sommerse dall’acqua), del Foro Boario (vie Pandolfa e Fellini), con allagamenti anche di interi piani a livello della sede stradale o poco sotto.

Di notte era scattato il piano neve, consultabile sul sito www.comune.forli.fc.it - dove si possono trovare informazioni anche sulla percorribilità di strade e sottopassi, per i quali si raccomanda la massima attenzione - che ha visto l’uscita su strada di lame spartineve e veicoli spargisale, prima che i fiocchi si trasformassero in gocce di pioggia.

Alle 11 la prima riunione del Centro operativo comunale (Coc), l’organismo chiamato a fronteggiare la calamità. Sacchi di sabbia sono stati messi a disposizione dei cittadini alla Cava Garavini di San Varano (in via Palazzina, 2). Il rosario degli interventi della Municipale e quello dei Vigili del Fuoco, subissati dalle telefonate, è lo specchio di una giornata dove l’emergenza è diventata normalità.

La Cervese fino a Carpinello chiusa dalla prima mattina. Così come sono state tenute lontane le auto dalle vie del Cippo, Cavedalone, Lughese - a Villafranca e San Martino in Villafranca - nelle frazioni di Roncadello e Branzolino e, ancora, in via Del Canale, Due Ponti, Trentola, Zampeschi e Zignola, a Villanova. In alcuni casi gli automobilisti non hanno rispettato le segnalazioni avventurandosi nell’acqua alta fino a 30 centimetri e rimanendo bloccati. Fino alle 10 la via Emilia in direzione Cesena non era transitabile per uno smottamento a Capocolle. Contestualmente è stato chiuso anche il casello dell’A14, consentendo solo il traffico leggero per auto e camion di peso inferiore a 7,5 tonnellate. Provvedimento revocato alle 11.30 per la corsia Sud e alla 17 per la Nord.

Rallentamenti pure sulla rete ferroviaria per le forti nevicate in Emilia. Di un’ora i ritardi medi e pari a circa il 35 per cento dei convogli le cancellazioni o limitazioni di percorso dei treni regionali. Infiltrazioni d’acqua anche nel padiglione ospedaliero “Vallisneri”, nell’area della Prevenzione oncologica e nel laboratorio di Anatomia patologica. Problema risolto direttamente dal servizio tecnico aziendale senza danni alle strutture o disagio per gli utenti. Allagamenti, invece, nel parcheggio dell’Electrolux a Villanova, pur con la protezione dei sacchi di sabbia. Dura in questo caso la protesta della Rsu aziendale contro la direzione dello stabilimento «che ha sottovalutato le condizioni meteo e il persistere delle piogge mettendo in pericolo lavoratori e i loro beni». Chiusa temporaneamente anche la Tangenziale Est, in corrispondenza dell’avvallamento all’altezza dell’inceneritore di Hera; sul posto le squadre dell’Anas. Solo alle 17, a Poggio - in aperta campagna - sono stati raggiunti due anziani da un gommone dei Vigili del Fuoco, che ne hanno verificato le buone condizioni. Rinviata al 7 marzo la tappa forlivese della “Giornata nazionale contro il terrorismo, la guerra e la violenza”, che sarebbe dovuta partire da corso Diaz per dirigersi in salone comunale.

Arpa, infine, prevede per oggi un’attenuazione delle precipitazioni su tutto il territorio.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000