Palio del Daino, un tuffo nel medioevo a Mondaino

di IRENE GULMINELLI

Dal 16 al 20 agosto torna il fastoso Palio di Mondaino

Il Palio del daino è una ricorrenza che viene celebrata con estremo rispetto della tradizione da 31 anni a Mondaino, grazioso borgo dell'entroterra riminese, rievocando gli avvenimenti accaduti nel lontano 1459. Dal 16 al 19 agosto tornerà così la rievocazione storica più coinvolgente di tutta la Signoria malatestiana. L’antico paese medioevale ricorderà i fasti del tempo, quando il governatore della rocca era Giovanni Muzzarelli, mentre i signori erano orgogliosamente rappresentati dalle figure di Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro. È per ricordare questo momento storico che a Mondaino torna ogni anno a disputarsi il Palio del daino. A rendere unica la manifestazione sono le disfide tra le contrade Borgo, Castello, Contado e Montebello, accanto alla minuziosa ricostruzione storica della vita del tempo.

L’iniziativa ripropone nei minimi dettagli la vita del primo Rinascimento grazie alla collaborazione di artisti che per le vie del borgo presenteranno menù, cantine, mestieri e tecniche artigianali dell’epoca. Disfide, cortei storici, sfilate di menestrelli, giocolieri e spadaccini saranno le parole chiave del divertimento. Dopo quattro giorni di sfide tra le varie contrade per aggiudicarsi l’ambito palio. A impreziosire il programma anche due corsi per riscoprire gli antichi mestieri: il corso di battitura della maschera in cuoio a cura di Giovanni Balzaretti (info: 340 5632687) e quello di affresco condotto da Patrizia Gioia (info: 338 7056149).

Ingresso a pagamento. Info: 0541869046.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c