logo_extra Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

Tramonto DiVino, si fa festa in Romagna

Nove tappe dalla riviera all’entroterra per scoprire la regione

di LAURA GIORGI

Tramonto DiVino al tramonto di Romagna

Un brindisi lungo un’estate. Nove tappe, nove tramonti per assaggiare, insieme, i migliori vini della regione selezionati dall’Associazione italiana sommelier, i prodotti del paniere Dop e Igp regionale presentati da chi li fa, e gli scorci di alcune delle più belle piazze che collegheranno la riviera all’entroterra. “Tramonto DiVino” sarà un vero e proprio road show dei sapori, partito il 25 luglio dalla piazza Matteotti di Imola con la maxi degustazione dei 100 top wine romagnoli selezionati dall’Ais e raccontati nella guida “Emilia-Romagna da bere e da mangiare” che accompagnerà tutto il viaggio.

Prossima tappa a Cesenatico il 3 agosto (in piazza Spose dei Marinai) per l’anteprima nazionale della “Notte bianca del cibo italiano” con un lungo brindisi di mezzanotte che lancerà la tappa successiva a Forlimpopoli il 4 agosto (in piazza Garibaldi), dove in contemporanea nazionale con decine di altre località in Italia e nel mondo si festeggia l’appuntamento gastronomico pensato, nel giorno del suo 198° compleanno, in onore del padre della cucina italiana.

La lunga tavolata di “Tramonto DiVino” sbarcherà poi a Rimini in piazza Cavour sabato 25 agosto, per poi trasferirsi in Emilia (Ferrara il 29 agosto, quindi Zola Predosa il 13 settembre e il 15 settembre alla rocca di Fontanellato a Parma, il 22 settembre a Scortichino di Bondeno, il 28 settembre in piazza Cavalli a Piacenza).In Romagna saranno presenti fra le 40 e le 50 cantine romagnole in ogni tappa, per un totale di circa 200 etichette da provare.

Ogni località sarà poi caratterizzata da iniziative e ospiti particolari: a Cesenatico premio “Miglior spumante metodo classico” dell’Emilia-Romagna con degustazione di oltre 40 etichette; per la “Notte bianca del cibo italiano a Forlimpopoli” la performance delle Mariette artusiane impegnate in un pasta show scandito dal racconto delle ricette per bocca di un redivivo Pellegrino Artusi. Bollicine anche a Rimini con il banco d’assaggio monografico dei Lambruschi di Modena e Reggio Emilia e una sezione dedicata ai vini “cugini” della Repubblica di San Marino. Tutto il programma su www.emiliaromagnavini.it.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c