Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

ARTISTI IN PIAZZA

L'arte corre in strada

Torna dal 14 al 17 giugno il “Festival internazionale delle arti performative”

di RITA GIANNINI

L'arte corre in strada

A Pennabilli tutto è pronto per accogliere gli “Artisti in piazza” protagonisti, dal 14 al 17 giugno, della 27ª edizione del “Festival internazionale delle arti performative”. Attese oltre 150 compagnie provenienti da tutto il mondo, con le loro 400 repliche, dal pomeriggio fino all’1 di notte (nel Palacirco fino alle 3.30) tra proposte teatrali, musicali, di danza, di figura, nuovo circo, clownerie, performance acrobatiche, pronte a catturare l’attenzione di oltre 40mila spettatori che ogni si spostano nell’alta Valle del Marecchia. Sono 27 i punti spettacolo tra cui il grande Palacirco e altri tre circhi ospiti. Nel programma anche laboratori e workshop per grandi e bambini, residenze creative, 150 banchi di artigianato selezionato, “Mercatino del solito e dell’insolito”, e una proposta enogastronomica ricca di sapori regionali, etnici, tradizionali e vegani che vede aggiungersi ai locali tante “cucine erranti”.
Evento da non perdere quello proposto dal Cirque Bidon, da anni corteggiato e ora qui per la prima volta. Un vero mito quello della carovana francese composta da sei grandi e storiche carrozze trainate dai cavalli, con oltre una ventina di artisti, che porta il nuovo spettacolo dall’11 al 16 al Parco Begni per poi scendere a Santarcangelo e a Rimini.
Tra le tante novità anche la “prima” (15 e 16) di “Bizangos”, espressione di teatro urbano, della compagnia francese Rara Woulib, che è già sul posto e sta coinvolgendo il corposo gruppo corale di Pennabilli.
Altra “prima” molto attesa quella proposta dalla Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e Balletto Civile, “Axto+”, un “Oratorio per corpi e voci dal labirinto” allestito nel tendone del Palacirco, dove si celebra il mito del Minotauro.
Innovazioni anche sotto il profilo logistico, la più curiosa riguarda gli alloggi. Arrivano dall’Inghilterra camere d'albergo itineranti (“The pop up hotel”), una sorta di tenda teepee dei nativi americani, con tanto di letti già preparati, che viene proposta in 2 versioni, festival e basic, in grado di ospitare 4 persone ciascuna.
Info@artistiinpiazza.com

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402