Sabato 10 Dicembre 2016 | 06:02

PESCA

Vongole, via libera ai 22 millimetri

Deroga per le "poverazze" da gennaio e valida per tre anni

Vongole, via libera ai 22 millimetri

CESENATICO. Trovata la misura per la pesca in deroga della “poverazza”: dai 25 attuali si scende a 22 millimetri. Ma i problemi riguardo al mancato accrescimento di questo mollusco che popola i nostri bassi fondali sabbiosi costieri resta eccome. Per la comune vongola nostrana (chamelea gallina), il Parlamento europeo ha deciso di soprassedere, per un periodo di tre anni almeno, su quanto prevede una norma italiana del 1967 che consente di pescare (e quindi commercializzare) vongole che abbiano superato 25 millimetri di grandezza. Ma si sa, a quel tempo, i banchi di vongole sottocosta erano più pingui, numerosi ed estesi, non ancora rarefatti come oggi per via delle cicliche morie per il protratto ristagno di acque dolci di origine fluviale e padana, che abbassano il livello ottimale di salinità del mare.

La questione della “misura minima” delle vongole per poter essere pescata esiste; tanto da essere entrata alla ribalta del grande pubblico dai talk show televisivi e per la rutilante campagna elettorale di questo o di quel politico in chiave anti Unione Europea. Come se il problema stesse tutti in quei tre fatidici millimetri di tolleranza.

Tolleranza che ora, in sede di Commissione pesca il Parlamento Europeo ha deciso ci debba stare. A partire da gennaio 2017, per un periodo di tre anni. Accogliendo la deroga richiesta dall’Italia, sulla base anche delle istanze sostenute dalla Regione Emilia-Romagna con l’assessore alla pesca Simona Caselli. Già nei giorni scorsi l’eurodeputato del Pd, l’ex sindaco di Cesenatico Damiano Zoffoli, e prima di lui l’eurodeputato del M5s Marco Affronte, avevano dato notizia dell’intenzione della Commissione scientifica, tecnica ed economica per la pesca della Ue di arrivare a una deroga triennale per l’Italia, in modo di abbassare la taglia minima per la quale la pesca e la commercializzazione in filiera della chamelea gallina è permessa. Renata Briano, vice presidente della commissione Pesca delle Ue si era spesa per arrivare a questo risultato.

Risultato che lungo la costa dell’Emilia-Romagna interessa 54 imbarcazioni turbosoffianti (vongolare) adibite alla pesca delle vongole, aderenti a due consorzi di produzione (Cogemo) e che da tempo hanno contingentato il sistema giornaliero di prelievo di vongole in mare, preservandone i banchi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000