Sabato 10 Dicembre 2016 | 09:48

IL VIAGGIO DI PACI DALO'

Da Shangai all'Armenia in musica

Dal 24 aprile un progetto sul genocidio che lo porterà a Bruxelles e Vienna

Da Shangai all'Armenia in musica

 

RICCIONE. Lost in transmission, l’evento musicale che una volta al mese propone il Morphine Experience (il privé del Cocoricò di Riccione) ospiterà questa sera il musicista, regista e artista visivo riminese Roberto Paci Dalò. Si tratta di serate all’insegna della cultura promosse da Giuseppe Moratti, coordinatore dello spazio più underground della riviera, sotto la supervisione del marketing manager Mauro Bianchi.

Roberto Paci Dalò ha presentato le proprie opere nei principali teatri, festival e musei in Europa, Cina, Giappone, Russia, Medio Oriente, Israele, Africa, Canada, Usa, Messico, America Latina. Ha collaborato tra gli altri con Kronos Quartet, Fennesz, Robert Lippok, Sacri Cuori, Almamegretta e Massive Attack. Durante la serata l’artista proporrà il suo ultimo cd “Ye Shanghai” (Le notti di Shanghai) che si basa sull’omonimo brano interpretato dalla cantante Zhou Xuan (1918-1957). Questa canzone del 1937, campionata, decomposta e ricomposta, diventa una texture che abbraccia l’intera performance ispirata all’incredibile storia del Ghetto di Shanghai, che negli anni tra il 1933 e il 1949 vide la presenza di una grande comunità ebraica proveniente dall’Europa. Dalla sua trama allargata emergono gradualmente componenti fatte di suoni strumentali dal vivo, campioni di materiali d’archivio (voci in inglese, yiddish, cinese, tedesco) che ricreano paesaggi sonori del passato, i quali vanno a mescolarsi a ricercate sonorità elettroniche dando vita a un lavoro estremamente moderno e al contempo lirico per il quale la critica internazionale ha più volte usato la parola «haunting» (indimenticabile).

«La particolarità della performance al Morphine consiste nel coinvolgere in questa riflessione filologica di un lavoro a tutti gli effetti scientifico anche pubblici diversi, in maniera pop quasi, e questo è anche pedagogico. Lavoro su progetti storici che così assumono una nuova vita. Qui cercherò di amalgamare i suoni per renderli armoniosi con il dj set che avverrà dopo», aggiunge l’artista.

La serata proseguirà con la selezione musicale proposta da La Marzia e Paolino Zlaia, organizzatori delle serate Lost in transmission, e la collaborazione del dj Gowasabi. Inizio concerto ore 00.30, ingresso solo su prenotazione telefonando al 3345918422 (10 euro con consumazione).

I progetti di Paci Dalò però non finiscono qui. È stata realizzata infatti su Battiti di Rai Radiotre del 25 gennaio, una puntata monografica di 90 minuti con intervista, ascolti, presentazione del disco “Ye Shanghai” ed esecuzione dal vivo in anteprima di brani dal progetto “1915 The Armenian Files”.

«In occasione del centenario dal primo genocidio dei tempi moderni, sto lavorando per reperire materiali su questo fatto storico, mai riconosciuto a dovere dai governi – spiega Paci Dalò –. A partire dalla data cardine del genocidio armeno, il 24 aprile, partiranno una serie di presentazioni del progetto che ci porteranno anche a Bruxelles e Vienna».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000