Venerdì 30 Settembre 2016 | 13:44

CINEMA RAVENNA

Sguardi femminili s'incontrano

Sabato e domenica il festival "The lovely ring"

Sguardi femminili s'incontrano

RAVENNA. Tra sabato 15 e domenica 16 novembre al Palazzo del cinema e dei congressi si svolge The lovely ring, festival di cinema e donne facente parte del progetto di Start Cinema e Ravenna Screen Contaminazioni femminili.
«Un luogo, fisico e virtuale, festival e piattaforma allo stesso tempo – spiega la curatrice dell’evento, Maria Martinelli –, dove intrecciare nuove suggestioni e nuovi saperi. Un luogo dove incontrarsi e far conoscere la propria storia, il proprio lavoro, i propri obiettivi».
Il festival, che ruota attorno all’arte cinematografica, affronta la contemporaneità attraverso lo sguardo femminile. Al tempo stesso si prefigge di creare un confronto fra i diversi universi femminili cercandone il punto di contatto, il possibile o impossibile comune denominatore dell’identità femminile.
Tre sono le sezioni di The lovely ring: “New frontier”, con film, documentari e incontri con i protagonisti del cinema internazionale; “Le donne e l’impero”, in cui saranno presenti e racconteranno la loro storia alcune donne impegnate e coinvolte in diversi ambiti professionali e universi femminili, come il mondo dell’arte, della ricerca e dell’imprenditoria. E “Corpo&cibo”, dove si propongono nuove idee e riflessioni sul tema. Nella prima sezione verranno presentati il documentario di Arman T. RiahiEveryday rebellion (sabato 15 alle 15), che ha raccontato a tutto il mondo il nuovo volto della ribellione, il film di Neil Jordan Byzantium, sul tema dell’immoralità filtrata dal prisma ottico del vampirismo (sabato alle 21.30), e la docufiction Io sto con la sposa, caso cinematografico con già oltre duecento proiezioni fatte in pochi mesi (domenica 16 alle 16). Nella sezione “Le donne e l’impero” invece troviamo la musicista Sara Ardizzoni (aka Dagger Moth) sabato alle 17.15, Lidia Marongiu, esperta di strategia, comunicazione e web marketing (sabato alle 18), la scultrice Monica Grycko con il “Mammifera project” (sabato alle 18.30), l’attrice Maria Chiara Giordani (sabato alle 20.30), il quartetto Armonie Bizantine (domenica alle 15), la cantante Serena Bandoli (domenica alle 18) e l’attrice Cinzia Damassa (domenica alle 18.30), oltre alle associazioni Linea Rosa e Sartoria Creativa&Emotiva.
startcinema.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000