Giovedì 08 Dicembre 2016 | 01:05

LA SORPRESA

Fiorello torna nella "sua" Aquafan con la famiglia

«Mi sono divertito tantissimo con mia figlia»

Fiorello torna nella "sua" Aquafan con la famiglia

RICCIONE. «Che bello tornare dove è cominciata la mia carriera!». Fiorello è sempre di casa all’Aquafan, anche se mancava da 8 anni. Ieri ha passato una giornata spensierata con la sua famiglia nel parco acquatico riccionese che lo ha visto agli esordi, quando lavorava a Radio Deejay. Ad accoglierle il popolare showman tutto lo staff, dal direttore Enrico Muccioli allo storico socio di Aquafan Silvano Balducci. «Non è cambiato nulla qui – ha detto Fiore, accompagnato dalla moglie e dalla figlia più piccola  –. Aquafan è sempre giovane, per noi invece gli anni passano... Ora raccontiamo la storia del parco ai nostri figli: i tempi d’oro del Walky Cup, con gli 883 e la folla di gente, dove è partita la mia carriera».

Rosario Fiorello ha visto praticamente nascere il parco, qui le sue prime esperienze in tv e alla radio con Deejay. È stato l’autentico mattatore per anni, fino a quando non ha iniziato a girare l’Italia con il karaoke e la lunga coda di cavalllo.

«Bello tornare qui dopo 8 anni. Noto che sono aumentati gli scivoli – ha aggiunto –. Quando ho iniziato io a lavorare qui ce n’erano solo tre, massimo 4. Lo Strizzacool poi è bellissimo».

Fiore è in vacanza in riviera per qualche giorno: «Sono venuto ad Aquafan perché volevo far divertire mia figlia e farle vedere questo parco, così divertente. Mi ha fatto fare tante scivolate. Ci siamo divertiti tantissimo».

Fiorello ha fatto anche un’improvvisata in piscina onde, negli studi di Radio Deejay per salutare Albertino, che ha iniziato a condurre il programma 50 Songs proprio da Aquafan. Immancabile la foto dei due amici, subito lanciata su Twitter. «Non potevo non passare a trovarti – scherza Rosario con Albertino –. Qui i ricordi affiorano... eravamo giovani!».

Con gli amici di Aquafan Fiorello si è intrattenuto per tutto il pomeriggio. E non è detto che non torni a trovarli nei prossimi giorni. «Sicuramente farò tappa in altri parchi con mia figlia e mia moglie – conclude Fiorello – per divertirci tutti insieme».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000