Domenica 04 Dicembre 2016 | 15:14

SAN MARINO JAZZ FESTIVAL

Metheny, "reggente" della chitarra

Sabato 21 torna sulla Repubblica del Titano il più grande chitarrista jazz al mondo. Con il suo Unity Group, fra cui l'italiano Carmassi, presenta l'ultimo album "Kin"

Metheny, "reggente" della chitarra
.

 

SAN MARINO. Al via la quinta edizione del San Marino jazz festival, in programma il 21 giugno. Un festival che ha portato finora a San Marino grandi nomi tra cui Enrico Rava, Iromi, David Kikoski, Bill Cobham, Stefano Bollani, Kurt Elling, Ornette Coleman, e che si preannuncia assolutamente da non perdere per la proposta in cartellone e per la suggestiva location.

Si terrà infatti anche quest’anno nella spettacolare e spaziosa Cava degli Umbri, nel cuore del centro storico dell’antica Repubblica, patrimonio dell’umanità. L’idea dell’evento nasce dalla passione del suo direttore artistico, Alberto Braschi, e continua a regalare grandissime emozioni ai tanti appassionati di questo genere che ogni anno salgono sul Titano ad ascoltare i miti del jazz. L’obiettivo del San Marino jazz festival si è fatto nel tempo sempre più ambizioso: proporre i migliori artisti al mondo nel genere jazz, soul, contemporaneo e bossa nova. Ed ecco il nome (unico) dell’edizione 2014: Pat Metheny Unity Group.

Quello di sabato 21 giugno, alle 21.30, è un ritorno: Metheny ha infatti partecipato al festival il 13 luglio del 2012, ma in questo caso arriva con la nuova band, Unity Group, e con un nuovo album da presentare dal titolo “Kin”. Album attesissimo, uscito a febbraio, che contiene nuove composizioni, risultato degli oltre 100 concerti effettuati dalla band. Come lo stesso Metheny ha sottolineato, questo lavoro è stato scritto non pensando a un quartetto ma immaginando la musica scritta nella sua completezza orchestrale. È stato poi il quartetto a farne una riduzione sonora che non lascia fuori alcun dettaglio e confermando quanto il chitarrista del Missouri afferma, cioè che «in questa band, l’insieme è maggiore della somma delle sue parti».

Col nuovo disco è iniziato il lungo tour mondiale che ha visto Metheny e Unity Group esibirsi per quattro mesi fino a questo mese. Protagonisti della serata quindi, accanto al leader, impegnato ovviamente alla chitarra, Chris Potter al sax, Antonio Sanchez alla batteria, l’italiano Giulio Carmassi, vocal e strumenti vari, e Ben Williams al basso.

Metheny è considerato da molti il più grande chitarrista al mondo. Una carriera lunghissima la sua, che lo ha portato a innumerevoli realizzazioni, spesso in direzioni diverse l’una dall’altra. Ha dato vita a uno stile inconfondibile, una fusion con richiami al folk, al jazz, al latino, al samba e molto altro.

Come solista ha suonato con i migliori artisti del jazz contemporaneo, da Ornette Coleman a Chick Corea a Michael Brecker, Charlie Haden, Jim Hall, solo per citarne alcuni. Nel 2012 ha vinto il suo 20° Grammy award.

Dopo il concerto, a partire dalle ore 23.30, è previsto un party dal titolo Terrazza jazz riviera, sempre alla Cava degli Umbri con musica jazz e lounge.

 

Info: 0549 907551
www.sanmarinojazzfestival.com
ticket@sanmarinojazzfestival.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000