Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:46

BIENNALE DI RIMINI DISEGNO FESTIVAL

Da Guercino a Paolo Rosa

Tre giorni con la D maiuscola. Tanti gli appuntament

 Da Guercino a Paolo Rosa

RIMINI. Si avvia a conclusione il Disegno festival, questa grande festa dell’arte che – per 10 giorni – ha fatto sì che la cultura a Rimini diventasse pane quotidiano. In questo weekend, il secondo e ultimo, ci sono ancora molte cose da fare e da vedere. Senza dimenticare che la Biennale del disegno, con le sue 50 mostre tra circuito ufficiale e “off”, durerà fino all’8 giugno, dislocata in vari spazi della città.

VENERDÌ 23. Per venire al programma, è previsto oggi alle 17.30 uno degli appuntamenti più suggestivi del festival, sotto la ruota panoramica sul portocanale. Un calligrafo, Robert Steve Gobesso, e un danzatore, Claudio Gasparotto, disegneranno la spiaggia di Rimini, mentre al cielo penserà l’aquilone acrobatico di Giorgio Brumali. Inoltre ci saranno Fabio Mina, Emiliano Battistini e Luca Mina per una performance-concerto. Installazione di Andrea Guastavino. Accanto a Gasparotto anche l’artista visivo Marco Croatti.

In serata, alle 21, la Cineteca comunale ospiterà un ricordo di Paolo Rosa, il visionario e innovativo artista riminese morto nel 2013 a soli 64 anni: lo cura il milanese Studio Azzurro, da lui fondato.

Quella di SABATO 24 sarà una giornata molto piena: reading, incontri, libri e video di animazione punteggiano il programma del Disegno festival.

Al Museo della Città alle 10 la presentazione del catalogo di Elio Morri a cura di Giulia Palloni e Pier Giorgio Pasini. Alle 11.30 Alessandra Bigi e Marinella Paderni, curatrici della mostra Krobylos, intervistano l’artista Stefano Arienti, uno dei protagonisti del disegno contemporaneo.

Nel pomeriggio alle 15 Raffaele Quattrone presenta il libro “In itinere. Arte contemporanea in trasformazione”. Alle 16 alla nuova galleria Augeo sul corso d’Augusto (Palazzo Spina) selezione incrociata di video d’artista a cura di Alessandra Casadei e Andrea Ferri.

Alle 17.30 alla Biblioteca Gambalunga Ennio Grassi e Giuliana Merlini presentano il libro “Regina di fiori e perle” (Donzelli, 2011) di Gabriella Ghermandi, scrittrice italo-etiope che si occupa di multidentità. Il romanzo si interroga sulla memoria coloniale italiana.

Al Cantiere disegno, negli spazi dell’ala moderna del museo, dove è in corso la mostra collettiva di artisti contemporanei, alle 19 la performance di Dacia Manto con l’introduzione di Silvia Bottiroli e Rodolfo Sacchettini. L’evento è a cura di Marinella Paderni.

Gli stessi saranno anche alle 20.30 in biblioteca per la performance di Christian Chironi.

La serata di sabato si conclude alle 21.30 alla Cineteca con il direttore del museo Man di Nuoro Lorenzo Giusti che presenta la mostra “Passo a due”, un percorso tra arte e disegno animato.

DOMENICA 25 MAGGIO l’ultima giornata del festival parte con un percorso dedicato a Elio Morri (appuntamento alle 9.20 alla chiesa di San Gaudenzo; l’evento prevede un contributo).

Al Museo della Città alle 11 arriva Fausto Gozzi per tenere una lezione sulla caricatura e sul disegno di cronaca del Guercino.

Alle 16.30 un ricordo di Francesco Arcangeli a 40 anni dalla morte: Luca Cesari e Alessandro Giovanardi parleranno di Giorgio Morandi. Arcangeli, imprescindibile storico dell’arte bolognese (1915-1974), era molto legato a Rimini e possedeva una casa a San Giuliano Mare.

Alle 18 un altro incontro: Voce come disegno insieme alla cantante Luisa Cottifogli e all’attore Silvio Castiglioni.

Alla sera gran finale al Teatro degli Atti con il concerto del Quartetto d’Archi della Scala: è l’anteprima della 65ª Sagra musicale malatestiana.

www.biennaledisegno.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000