Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:37

BELLARIA FILM FESTIVAL

Ecco i vincitori dei concorsi

Si chiude oggi la trentaduesima edizione, la prima diretta da Bruscia e Naccari

 Ecco i vincitori dei concorsi

 

BELLARIA. Tutte le arti si sono incontrate nel programma del nuovo Bellaria film festival, live performance, cinema, musica, fotografia, visual, in contesti inediti e riscoperti per questa occasione. Un’edizione che quest’anno ha visto una nuova direzione curata da Simone Bruscia e Roberto Naccari.

Sempre fedele alla storica tradizione documentaristica il Bff32 ha scelto di esplorare nuovi spazi e nuove forme di visione caratterizzandosi come Festival espanso e multiforme capace di catturare un pubblico eterogeneo. Dai documentari realistici a quelli d’arte, dagli audio documentari alle live performance.

«Siamo molto soddisfatti di questa nostra prima edizione, siamo riusciti nell’obiettivo che ci eravamo prefissi – dichiarano i curatori – : quello di creare un modello di Festival, seppur fedele al glorioso passato, ma attento alla varietà degli stili e dei linguaggi cinematografici e che, nella costruzione, favorisce l’interazione tra i diversi codici artistici».

Oltre 200 i documentari selezionati, di cui 21 in concorso nelle due sezioni.

La giuria del Concorso Italia doc, ha assegnato il primo premio a “Centoquaranta. La strage dimenticata” di Manfredi Lucibello. Due le Menzioni Gianni Volpi: a “Il Segreto di Cyop&Kaf”; e a “Dal profondo” di Valentina Zucco Pedicini.

La giuria del nuovo Concorso Casa Rossa art doc, a assegnato il primo premio a “My name is Janez Jansa, opera di tre artisti che decidono di cambiare ufficialmente e legalmente i loro nomi assumendo tutti e tre quello del primo ministro sloveno, Janez Jansa, noto per la sua intransigenza nel controllo del potere politico.

Oggi l’ultima giornata del Festival vede protagonisti i documentari vincitori della trentaduesima edizione, in replica, nel pomeriggio, al cinema teatro Astra e al Palazzo del Turismo.

Il party di chiusura della trentaduesima edizione del Bff è un Surf Party. Nello straordinario luogo creato ad hoc per il Festival, l’EmptyPool dell’Hotel Ermitage, con allestimenti, video e installazioni artistiche.

Intanto venerdì sera è stato ospite del festival l’attore italo-greco Nicolas Vaporidis che ha parlato del suo nuovo progetto: «Con un gruppo di amici, registi, sceneggiatori e professionisti del web abbiamo fondato Drive, una casa di produzione nuova, pensata solo per il web. Che oggi è il futuro: vogliamo realizzare prodotti pensati solo per il web, premiando la qualità e scoprendo talenti».

Info: 0541 343891

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000