Venerdì 09 Dicembre 2016 | 14:27

Più letti oggi

 

DRAMMATICO VEGETALE

Torna "Artebebè"

Il teatro per i piccoli nel segno di Mario Lodi

Torna "Artebebè"

 

RAVENNA. Torna Artebebè il festival di arte e teatro per la prima infanzia (da 0 a 6 anni) organizzato da Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro in sei Comuni della provincia: Alfonsine, Bagnacavallo, Lugo, Massalombarda, Ravenna e Russi. La VI edizione del Festival sarà dedicata a un’importantissima figura della pedagogia recentemente scomparsa: Mario Lodi “il maestro” recentemente scomparso che ha reso grande la scuola italiana, grazie al suo metodo di pedagogia educativa e liberatrice, pensiero eretico di fare scuola che mette al centro il bambino.

Il festival prevede spettacoli, incontri formativi, installazioni interattive. Alcune attività si svolgeranno in orario scolastico, all’interno degli spazi scolastici per i bambini delle scuole, mentre nel fine settimana il festival offre spettacoli di teatro per tutte le famiglie al teatro Rasi, a Lugo e Bagnacavallo.

Si comincia sabato 3 maggio alle 17 al Salone Estense della Rocca di Lugo dove la Drammatico Vegetale rappresenterà “Cappuccetto, il lupo e altre storie”. Uno spettacolo per vivere l’emozione della paura, per misurare il coraggio e l’astuzia o trovare il sollievo della magia. Il lupo nelle fiabe rappresenta l’ignoto, lo sconosciuto, è il simbolo di tutte le nostre paure. In questo racconto animato con pupazzi ed elementi scenografici di pezza, si ripercorrono alcune fiabe della nostra tradizione per raccontare la figura del lupo e le sue conseguenze nelle storie che attraversa.

Domenica 4 maggio alle 11 al teatro Rasi il gruppo Tam Teatromusica presenterà lo spettacolo “Ho un punto tra le mani”, un libero gioco multisensoriale a partire dalla pittura di Kandinsky. Lo spettacolo sarà riproposto il giorno seguente, lunedì 5 alle 15, al Centro per l’infanzia D.Buscaroli di Massalombarda seguito dall’incontro formativo “Assai più di qualcosa” con Flavia Bussolotto.

Ingresso al Rasi 5 euro.

Info: 0544 36239; 347 9377378.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000