Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:39

CROSSROADS

Special Dish, jazz e non solo con Zavalloni

Il concerto sarà registrato e diventerà un cd allegato alla rivista Musica Jazz

Special Dish, jazz e non solo con Zavalloni

CESENATICO. Il teatro Comunale di Cesenatico ospita oggi la prima assoluta del nuovo progetto della cantante bolognese Cristina Zavalloni: una nuova formazione denominata Special Dish. Il concerto, che fa parte del cartellone di Crossroads, festival jazz emiliano romagnolo, sarà registrato, e diventerà un cd allegato alla rivista Musica Jazz. Cristina Zavalloni ha una formazione jazzistica, ma già da molto tempo si dedica alla musica classica, e perfino alla danza classica e contemporanea. Questo suo nuovo progetto, Special Dish, è diretta emanazione del suo precedente gruppo Radar Band, ed è incentrato sull’asse tra la cantante e il sassofonista Cristiano Arcelli, che sono autori di tutto il materiale originale. Quest’ultimo, già direttore della Radar Band, è un musicista noto a livello internazionale, che vanta un sodalizio di lunga data con Zavalloni. Il più recente cd a suo nome, pubblicato lo scorso anno, è Brooks, dedicato alla diva dark del cinema muto Louise Brooks, in cui Arcelli fonde jazz, punk e hardcore. Anche in quel disco figura, come ospite, Cristina Zavalloni. Tornando agli Special Dish, la formazione è completata dal bassista perugino Daniele Mencarelli e dal batterista marchigiano Alessandro Paternesi, attualmente tra i sidemen più ricercati del jazz italiano. Davvero particolare il repertorio che la band ha stilato per questa nuova avventura, che comprende il brano tradizionale cipriota “To yasemi”, e le cover “Vacanze romane” (Matia Bazar), “Sweet dreams” (Eurythmics), “Doralice” (Joao Gilberto), “My favourite things” (Richard Rodgers e Oscar Hammerstein) e “Don’t talk” (Beach Boys).

Zavalloni e Arcelli sono, come dicevamo, gli autori del materiale originale, tra cui “Ingorgo” e “Ixelles” della cantante, “Boogeyman and me” del sassofonista, e “Elison parade”, scritta a quattro mani. Inizio concerto alle 21. Biglietti a 15 e 12 euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000