Giovedì 08 Dicembre 2016 | 23:07

TEATRO DEL MARE

A Riccione il precario e il professore

Uno spettacolo agrodolce di parole e musica. Battiston e Sidoti tra la "Genteinattesa"

A Riccione il precario e il professore

RICCIONE. Si chiude stasera il sipario del Teatro del Mare di Riccione: sarà Giuseppe Battiston – accompagnato dal cantautore Piero Sidoti (Premio Tenco) – a mettervi il sigillo con lo spettacolo Genteinattesa. Il precario e il professore. Uno spettacolo agrodolce di parole e musica dedicato ai tanti che stazionano nell’incertezza aspettando che arrivi il loro momento. Teatro canzone che racconta di eterni studenti, fate, orchi, prostitute di colore, vecchi ballerini in disarmo, acrobati, prigionieri, musicisti… un’umanità che attende la propria occasione di vita perché dimenticata dalla vita. Universo di figure cantate, immaginarie o reali, in cui irrompe lo scafato professore, personaggio reale al limite dell’immaginario, che da ex sessantottino ormai disincantato tesse l’elogio del furbetto che rinuncia ai sogni e sopravvive. Una serata di cinismo e canzoni, in cui la levità della musica si fonde con pensieri grevi in un equilibrio tra leggerezza e superficialità. Agli spettatori scegliere a quale dimensione appartenere.

Giuseppe Battiston è tra gli attori di riferimento del nuovo cinema italiano, pluripremiato sul grande schermo e in teatro e noto anche al grande pubblico televisivo per la partecipazione alla celebre serie Tutti pazzi per amore (Raiuno).

Piero Sidoti è insegnante di matematica e cantautore che ama portare la sua musica in teatro. Nel 2004 ha vinto il Premio Recanati, il Premio De Andrè e il Premio l’artista che non c’era. Di riconoscimento in riconoscimento giunge nel 2010 alla vittoria del Premio Gaber per lo spettacolo Particelle (scritto assieme a Battiston) e alla Targa Tenco per l’album di debutto intitolato Genteinattesa.

Ore 21.15. Info: 0541 690904

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000