Sabato 23 Settembre 2017 | 16:26

Pi� letti oggi

CANTIERE POETICO

La poesia che parla all’oggi: gli uomini di Nino Pedretti

Tra gli ospiti Mannarino e Nada

La poesia che parla all’oggi: gli uomini di Nino Pedretti


SANTARCANGELO. Non c’è dubbio che Santarcangelo sia una città di poeti. Così, dal 2015, l’amministrazione comunale ha scelto di realizzare un progetto per riflettere proprio sulla poesia. Progetto che non si limita a guardare al passato ma, anche grazie alla produzione di nuove opere contemporanee, mira ad approfondire e rinnovare nel tempo le relazioni fra la comunità e la sua identità poetica.


Nasce così Cantiere poetico per Santarcangelo, a cura di Fabio Biondi e Stefano Bisulli. Un festival che, ogni anno a fine estate, propone visioni di una nuova cultura popolare, con l’intento di trasportare nell’oggi il valore culturale del movimento letterario del “Circolo del giudizio”, per raccontarlo soprattutto ai giovani, attraverso un linguaggio più attuale come quello della musica rap, della street art, dei social network, delle arti sceniche contemporanee.


Nino Pedretti, poeta e traduttore


Dopo la dedica a Raffaello Baldini nel 2015 e a Giuliana Rocchi nel 2016, con Nino Pedretti (1923- 1981) si chiude un ciclo triennale. Quest’anno infatti Cantiere poetico rende un doveroso tributo al più intellettuale dei poeti dialettali del Circolo.
«Pedretti è uno dei rari poeti per necessità in un tempo ricco di poeti per convenienza o per casuale coincidenza» scriveva Carlo Bo nella nota introduttiva a La chèṣa de témp.
La terza edizione del Cantiere si svolgerà dal 10 al 17 settembre, prendendo spunto dal titolo di un famoso libro di Pedretti: “Gli uomini sono strade”.


Il programma


In attesa del programma definitivo, che verrà presentato a giorni, ecco alcune anticipazioni. Torna la poesia visiva di Eron: per questa edizione lo street artist realizzerà sulle pareti della vecchia biblioteca la sua terza opera murale dedicata alla città di Santarcangelo. Inoltre, all’interno saranno proposti filmati che documentano l’artista al lavoro.
Il cantautore Alessandro Mannarino racconterà invece il suo rapporto con la poesia e di come Nino Pedretti abbia in qualche modo influenzato la sua ricerca.
La studiosa Tiziana Mattioli presenta in esclusiva la riduzione per la scena dell’inedita tesi di laurea di Pedretti “Poesia e musica nera d’America”, interpretata da Silvio Castiglioni cone le musiche del Paolo Pedretti Blues Trio.

L’attrice Premio Ubu Elena Bucci presenterà un’inedita lettura in musica tratta da “Nella favola siamo tutti” di Pedretti, con Nicoletta Fabbri, Daniela Piccari e le musiche di Dimitri Sillato.

E poi tanti altri artisti, poeti e studiosi che negli anni hanno sviluppato un rapporto fecondo con la poesia, il dialetto e la cultura popolare: Ivano Marescotti, Annalisa Teodorani, Marco Martinelli, Paolo Nori, Giampiero Bellosi, Murubutu e Nada, solo per citarne alcuni.

Infine, da quest’anno Cantiere poetico propone anche due progetti del tutto nuovi: il “Cantiere poetico dei bambini e dei ragazzi” con attività pensate per attori, giornalisti, poeti e illustratori del futuro; e “Cartoline poetiche da Santarcangelo”, dedicato alle relazioni fra poesia e fotografia, che coinvolgerà la comunità in un racconto collettivo di immagini poetiche.


Cantiere poetico comprende anche la rassegna (In)Verso a cura di Massimo Roccaforte per l'associazione culturale Interno4: incontri con gli autori e gli editori, presentazioni di libri e concerti che si svolgeranno nella cornice della mostra-mercato dell’editoria indipendente, allestita anche quest’anno in piazza Ganganelli dal 15 al 17 settembre.


www.cantierepoetico.org

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000