Domenica 22 Ottobre 2017 | 22:54

RAVENNA

Da New Orleans al mare della Romagna

Le stelle del Soul mettono i piedi sulla sabbia

Da New Orleans al mare della Romagna

RAVENNA. Un festival ancora più internazionale, grazie alla collaborazione con la città di New Orleans, e più legato alle atmosfere inconfondibili del mare, con la maggior parte dei concerti che si svolgeranno direttamente sulle rive dell’Adriatico, con i piedi nella sabbia. Torna dal 16 al 31 luglio Spiagge soul, il festival diffuso organizzato dall’associazione Blues Eye, in compartecipazione col Comune di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna, che porta a Marina di Ravenna e sui lidi ravennati grandi artisti internazionali nel segno della musica soul. Un binomio, quello tra mare e musica nera, che caratterizza fin dalla sua nascita il festival, che per questa nona edizione entra in contatto diretto con la sua originaria fonte d’ispirazione, l’effervescenza culturale della città della Louisiana, e può già contare sulla presenza di alcuni grandi musicisti come i The Commitments, la Soul Brass Band (una delle più importanti formazioni di New Orleans) e la cantante blues Toni Lynn Washington assieme al sassofonista di fama mondiale Sax Gordon. Oltre a Jennifer Phillips, Frankie Chavez e Paolo Benvegnù.
 

L’anno scorso il festival ha contato ben 31 concerti in 14 location differenti, portando tra spiagge, porti, piazze e stabilimenti balneari la forza dirompente della musica dell’anima con esibizioni sempre a ingresso gratuito, come impone la filosofia del festival, che persegue la sua vocazione culturale anche con i seminari tenuti dagli artisti.

“Grazie alla collaborazione con New Orleans Spiagge soul quest’anno assume un carattere ancora più internazionale – spiega Francesco Plazzi, direttore artistico del festival –. È uno degli obiettivi che ci proponevamo fin dalla sua nascita: ricreare sulla riviera romagnola l’atmosfera musicale affascinante che si respira in quella città. Un processo di scambio culturale che porterà molte band dalla Louisiana a suonare sulle nostre spiagge, a confrontarsi con i più grandi interpreti italiani della black music”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000