Venerdì 09 Dicembre 2016 | 04:50

TEATRO

Com’è difettosa Emanuela Grimalda

San Clemente: l’attrice al Villa con lo spettacolo diretto da Serena Sinigaglia

Com’è difettosa Emanuela Grimalda

SAN CLEMENTE. Al via la stagione del teatro Villa di San Clemente con l’amatissima e popolare Emanuela Grimalda che sabato 12 novembre alle 21 presenterà lo spettacolo Le difettose, diretta da Serena Sinigaglia. Triestina d’origine ma romana d’adozione Emanuela Grimalda alterna teatro, cinema e televisione. Ha portato i suoi personaggi comici a Rai3 a fianco di Antonio Albanese e Serena Dandini, e interpreta il fortunato personaggio di Ave Battiston nella serie Un medico in famiglia. Al cinema ha lavorato con Albanese, Salemme, Marco Risi, Mazzacurati, Covatta, Vanzina, Campiotti, Maria Antonia Avati, Castellitto, Veronesi, Patierno, Morante.
Grimalda, com’è nata la messinscena?
«Quando ho letto il romanzo omonimo di Eleonora Mazzoni ho pensato subito di portarlo in scena perché è un plot molto interessante per rappresentare i nostri tempi – racconta l’attrice –. Ne abbiamo fatto un adattamento teatrale e lasciato attorno alla protagonista Carla i personaggi più caratteristici. Si parte dalla storia di questa donna che si sottopone alla fecondazione assistita ma poi la vicenda si allarga andando a toccare temi che riguardano tutti. Il registro è ironico, ma le tematiche serie. La scelta di Serena come regista è stata fondamentale perché c’è stato un confronto profondo».
Oltre a Carla in scena lei dà voce e corpo a sette diversi personaggi. In che modo li ha resi?
«Sì, interpreto sette parti e non solo femminili (la madre, la nonna, Katia l’amica lesbica che adotterà un bambino all’estero, la dottoressa Tini e l’infermiera anziana) ma anche maschili, come il marito (figura che in queste circostanze si ricorda poco) e Thiago, una sorta di santone che rappresenta l’irrazionale contrapposto alla scienza. Per me è una grande prova d’attrice che mi permette di toccare tutti i registri. Inoltre mi dà la possibilità di affrontare un tema importante e credo che il teatro si debba occupare del presente. Il pubblico romagnolo sarà caldo e preparato come al solito per accoglierlo».
A cosa sta lavorando?
«Ho appena finito le riprese di un tv movie italo-tedesco dal titolo Wedding in Rome che mi ha vista recitare accanto a Ricky Tognazzi e Stefania Rocca. Mi piace spaziare e fare cose diverse e attraverso la visibilità televisiva avvicinare talvolta nuovo pubblico anche al teatro».

Dopo lo spettacolo incontro con l’attrice nello spazio offerto da Birra Amarcord.
Info: 391 3360676

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000