Domenica 04 Dicembre 2016 | 15:13

MUSICA

Il Ravenna festival in trasferta a Forlì

Cinque spettacoli imperdibili

Il Ravenna festival in trasferta a Forlì

FORLÌ. Il Ravenna Festival 2016 dedicato alla libertà aprirà e chiuderà a Forlì. Il sodalizio culturale fra le due città da quest’anno si rafforza e porterà all’estate forlivese cinque spettacoli musicali di altissimo livello. Il 28 maggio nella chiesa di San Giacomo arriva il gruppo di vocalist “a cappella” “Ladysmith Black Mambazo”, simbolo del Sudafrica, colonna sonora del percorso di “liberazione” guidato da Nelson Mandela, che il Ravenna festival cita nel suo claim 2016 con la frase: «Ho camminato sulla lunga strada per la libertà».

Il 29 maggio al teatro Diego Fabbri tocca a Stefano Bollani e al suo “Piano solo”.

Il 15 giugno, nella settimana in cui Ravenna (dal 12 al 18 giugno) sarà invasa dai 100 violoncelli guidati da Giovanni Sollima, sarà lui stesso a ridare voce al violoncellista e compositore forlivese dimenticato per secoli Giovanni Battista Cirri (alle 21 nella Chiesa di San Giacomo). La sera dopo sempre nella chiesa adiacente ai musei San Domenico protagonista sarà la musica barocca con l’ensemble “La Magnifica comunità”.

L’ultimo appuntamento è per il 23 luglio al Teatro Diego Fabbri, ospite davvero speciale il compositore Michael Nyman noto al mondo intero per le sue colonne sonore (nate dal il sodalizio con il regista Peter Greenaway, amato per le musiche del celebre “Lezioni di piano” di Jane Campion). A Forlì si presenterà in veste di vj per lo spettacolo creato ad hoc “Water dances”, per i 50 anni di Romagna Acque.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000