Mercoledì 28 Settembre 2016 | 19:02

CULTURA

Rimini gioca il jolly: Biennale del disegno

Fellini, Gruau, Dudovich

 Rimini gioca il jolly: Biennale del disegno

RIMINI. Doveva essere un incontro per fare il punto della situazione sull’attività della Biblioteca Gambalunga che quest’anno festeggia quattro secoli tondi tondi. Sull’onda dell’entusiasmo, però, l’assessore alla cultura Massimo Pulini ha regalato agli eletti della commissione una sorta di primizia: dal 12 aprile all’8 giugno, Rimini ospita la Biennale dedicata al disegno. Si tratta di una ventina di allestimenti che chiama in causa appunto la Biblioteca, ma anche Museo e Castelsismondo: dalla pittura alla scultura, fino all’architettura. Qualche nome? Elio Morri, René Gruau, Marcello Dudovich, Federico Fellini, Gianluigi Toccafondo, Leonardo Sonnoli.

Fuori orario. “Rovinata” la sorpresa della Biennale, il dibattito in aula ha quindi toccato alcune questioni pratiche. Ad esempio. Simone Bertozzi (Pd), Valeria Piccari (Fi) e Stefano Brunori (Idv) hanno chiesto notizie sul progetto che prevede il prolungamento serale dell’orario della Biblioteca. L’assessore Pulini ha spiegato che si tratta di un obiettivo importante (anche allettante) che però costringe a rivedere in maniera considerevole costi e spese gestionali: orario più lungo significa più personale. Comunque - ha aggiunto Pulini - l’ipotesi non è per nulla accantonata. Resta da capire se il gioco vale la candela e se c’è un bacino di utenti che lo richiede. In ogni caso, la biblioteca universitaria è aperta fino alla ore 22. Mentre la Gambalunga è aperta per 60 ore alla settimana, più della media italiana.

Lunga-Vita. Quest’anno si festeggiano appunto i quattro secoli dalla costruzione del palazzo di Alessandro Gambalunga (1614), il giureconsulto riminese che con testamento lo destinò nel 1617 alla città, insieme alla sua biblioteca, affinché venisse aperta all’uso pubblico. La Gambalunga possiede 310.348 libri (di cui 60mila antichi), 384 incunaboli, 5mila cinquecentine, 1.350 codici; 2.400 periodici (di cui in corso 332 riviste e 17 quotidiani); più di un milione di immagini; il materiale specialistico della Cineteca (18.081 libri, periodici e dvd); le raccolte per i bambini (17.031 libri). Le presenze nel 2013 hanno registrato una crescita dell’11,37 per cento nella sezione adulti, dove si sono calcolati 152.064 ingressi, con una media giornaliera di 500 utenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000