Giovedì 29 Settembre 2016 | 18:59

LE SAGRE DEL WEEKEND

Da Santarcangelo a Imola, tra cibo e cultura

Da Santarcangelo a Imola, tra cibo e cultura

DOMENICA 8 A CASTEL BOLOGNESE

Si svolge domenica 8 novembre a Castel Bolognese, la 20ª edizione della Festa dei brazadèl d’la cròs e del vino novello. L’evento, organizzato da volontari castellani, ha lo scopo di promuovere questo prodotto tipico realizzato ancora adesso secondo l’antica ricetta. Acqua, farina e sale – alcuni aggiungono un po’ di strutto – sono gli ingredienti che i panificatori locali utilizzano per questa specialità dalla caratteristica forma di un cerchietto con una croce nel mezzo. Per tutta la giornata sarà attivo un mercatino dell’usato e di prodotti agroalimentari e a pranzo sarà possibile mangiare e acquistare piatti tipici allo stand gastronomico. Alle 14.30 lo spettacolo delle Magiche fruste di Romagna, accompagnate dal gruppo Come eravamo Valle Senio band.

A CUSERCOLI REGNA IL TARTUFO BIANCO

I terreni della valle del Bidente custodiscono un tesoro molto ricercato: è il tartufo bianco pregiato che domenica 8 novembre e domenica 15 sarà protagonista della Sagra paesana di Cusercoli organizzata dalla Pro loco che servirà ai convenuti lasagne, tagliolini e polenta insaporiti dal profumato tubero. La festa gastronomica prende il via con l’esposizione nel piazzale Don Luigi Brighi dei tartufi, tra i quali saranno premiati il più grande in fiera, il più grande tra quelli raccolti nella valle del Bidente, il più profumato e l’espositore con la maggior quantità. Riconoscimenti anche per il tartufaio raccoglitore più esperto e per quello più giovane. Nel borgo sarà allestito un mercatino con prodotti tipici e artigianato locale.

IMOLA, TEMPO DI BACCANALE

Un programma fitto di eventi di ben tre settimane è stato preparato per la rassegna culturale ed enogastronomica Baccanale che, sin dai primi anni Ottanta, anima Imola e circondario. Fino a sabato 28 novembre ogni visitatore potrà scoprire tradizioni, curiosità e sapori di un territorio ospitale come la Romagna grazie a degustazioni, laboratori, show cooking e mostre. Titolo di questa 30ª edizione è “Basta un uovo”, simbolo di vita, tanto semplice quanto complesso perché alla base di molte ricette della tradizione culinaria italiana. Tanti gli appuntamenti in cartellone: gli assaggi di prodotti tipici, proposti dalla Pro loco imolese e dagli artigiani della zona, la rassegna dedicata all’eccellenza della produzione d’olio extravergine d’oliva “Olimola”, il premio Garganello d’oro per la promozione della cultura del cibo in Italia e all’estero assegnato quest’anno allo chef Massimo Bottura. Degustazioni condotte da esperti e menù a tema in 44 ristoranti della città.

A SANTARCANGELO LA FIERA DEI BECCHI

Anche quest’anno, in occasione della Festa dei becchi di Santarcangelo, in piazza Ganganelli sotto l’arco trionfale di Clemente XIV, saranno appese le grandi corna che, se oscilleranno, indicheranno come vuole la tradizione il “becco” di turno. Credenze popolari a parte, la grande festa si rinnova ogni 11 novembre, San Martino, giorno in cui in passato terminavano i rapporti di lavoro fra proprietari terrieri e mezzadri e si svolgeva la compravendita di bestiame e attrezzi agricoli. La fiera, cui partecipavano migliaia di persone, si presentava come luogo ideale per incontrare tanta gente compresi gli amanti. Domenica 8 novembre e poi mercoledì 11 il borgo sarà pieno di bancarelle e stand gastronomici.