Venerdì 09 Dicembre 2016 | 06:47

SAGRE E FESTE

Un weekend gustoso in Romagna

I consigli del Corriere

Sagra del vino a Cotignola

Sagra del vino a Cotignola

A Marradi nelle quattro domeniche d’ottobre - 4, 11, 18 e 25 - sarà festa con la 52esima edizione della Sagra delle castagne e del marron buono, organizzata dalla Pro loco affinché i visitatori possano deliziarsi con gli squisiti marroni del Mugello Igp. Tortelli, confetture e torte di marroni, castagnacci e marrons glacés, caldarroste e biscotti saranno realizzati nelle giornate di festa e, lungo le vie del paese, le bancarelle avranno esposti prodotti e specialità gastronomiche. Spettacoli d’intrattenimento con artisti di strada e musicisti itineranti, mostre e iniziative culturali e il treno a vapore per conoscere il paesaggio dell’Appennino Tosco-Romagnolo tra gli eventi in programma.


Il mese di ottobre a Palazzuolo sul Senio, come da tradizione, è dedicato a funghi, tartufi e prodotti del sottobosco che saranno venduti e degustati nel cuore del borgo medievale. Ogni domenica di questo mese durante la Sagra del marrone e dei frutti del sottobosco il protagonista indiscusso sarà senza dubbio il marrone del Mugello, tutelato con il marchio Igp dal 1996. Dalle 11, in piazza IV Novembre e in viale Ubaldini, sarà allestito il mercatino dei profumi dell’autunno con una mostra-mercato del marrone del Mugello sia fresco sia lavorato. I visitatori potranno apprezzare presso lo stand “Il Seccatoio” prodotti a base di marrone come la torta, il castagnaccio, i topini, i tortellini e le caldarroste. Nella Casa del villeggiante saranno servite zuppe autunnali, polente e altri piatti della tradizione locale. 

Questa domenica 4 ottobre si svolgerà a Ravenna la prima edizione di Oktoberwest, festa a tema organizzata dalla Scuderia del borgo con il patrocinio del Comune. La giornata sarà dedicata interamente al mondo western e country con eventi e spettacoli programmati per devolvere in beneficenza il ricavato. La Scuderia del borgo, attraverso l’ippoterapia, aiuta bambini e adulti affetti da disabilità psichiche e motorie. Dalle 10 la gimkana equestre, che consiste nell’affrontare un difficile percorso a ostacoli. Dopo il pranzo del cowboy, si terrà il campionato di “1,2,3… stella!”, il musical curato dai Ragazzi del mercoledì e l’esibizione di sciucarén con le fruste del gruppo folk italiano Alla Casadei.

Iniziata giovedì 1 ottobre a Santerno la Sagra del paese continuerà sino a lunedì 5 ottobre. Il fulcro dei festeggiamenti sarà la piazza principale, animata da eventi culturali, musicali e gastronomici. Tanti gli spettacoli ispirati alla tradizione e al folklore romagnolo come quello di questa sera dei Ballerini alla Casadei e quello del gruppo Corelli di Fusignano di domani sera. Nella ex scuola elementare saranno allestite le mostre “1915-2015” con elementi e materiali relativi alla prima guerra mondiale, “Vintage che passione” e “Dipinti dei bambini del nostro Cre estivo”. Domenica sarà inaugurata la fiera delle attività agricole, caratterizzata da laboratori e approfondimenti. L’orchestra-spettacolo di Silvano Silvagni si esibirà domenica sera per lasciare il palco lunedì alla musica revival del trio Vecchi ricordi cui seguirà lo spettacolo di fuochi pirotecnici.  

53esima edizione della Sagra del vino tipico romagnolo che fino a domenica 4 ottobre celebrerà a Cotignola la vendemmia e l'arrivo del vino novello. L'edizione 2015, curata dall’associazione cotignolese come le precedenti, mira a valorizzare il vino romagnolo, dal Sangiovese, al Trebbiano, alla Cagnina. Nelle vie principali del centro, questa sera riecheggerà la musica di Alessandro Ristori con un ritorno agli anni ’50 e ’60. Domani serata all'insegna della danza, dalle 21, con l'esibizione dei ballerini di Rising Star Show mentre domenica i Melardot accompagneranno le pigiatrici in piazza. A seguire le Comete di Romagna, la Banda del Grèl e Jastin e la sua orchestra.

Si terrà nel centro storico di Cesena dalle 19 di venerdì 2 ottobre fino a domenica 4, Saporìe. Il festival del cibo di strada che unirà la cucina “da passeggio”  italiana dal Centro al Sud della Penisola nel nome del gusto. In piazza della Libertà si concentreranno ben venti  punti ristoro che prepareranno i cibi di strada provenienti da diverse regioni italiane. Gli amanti dello street food potranno percepire odori e sapori prima sconosciuti. L'edizione di quest'anno punta sullo street food del Centro Italia, con particolare attenzione all’Abruzzo, alle Marche, all’Umbria e alla Toscana, portando a Cesena il lampredotto toscano, gli arrosticini abruzzesi, le olive all’ascolana, la porchetta con le mandorle e la trippa. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000