Domenica 25 Settembre 2016 | 07:26

Più letti oggi

LETTERATURA

Jane Austen rivive a Riccione

Dal 24 al 27 settembre meeting dedicato alla scrittrice inglese

Jane Austen

Jane Austen

RICCIONE. «La sua vita fu singolarmente povera di eventi. Il suo quieto corso non fu interrotto che da pochi cambiamenti e da nessuna grande crisi». Così il suo primo biografo, il nipote, Edward Austen Leigh, descriveva nel 1870 Jane Austen, la scrittrice dalla cui «fertile immaginazione» nacquero «i Dashwood e i Bennet, i Bertram e i Woodhouse, i Thorpe e i Musgrove, che sono stati invitati come cari amici presso il focolare di numerose famiglie, e sono da loro conosciuti intimamente, come se fossero davvero dei vicini di casa».

Jane Austen nacque nel 1775 a Steventon, un villaggio dello Hampshire dove il padre era il pastore della chiesa, e morì nel 1817, all’età di 42 anni, dopo aver scritto sei romanzi, iniziati intorno ai vent’anni ma pubblicati solo a partire dal 1811. Questa breve vita fu spesa interamente in Inghilterra: Austen non la lasciò mai, nemmeno per un viaggio all’estero. In generale, le notizie che abbiamo dell’esistenza di Jane sono piuttosto scarse, e spesso incerte: delle tante lettere che scrisse solo pochissime sono giunte fino a noi.

Dell’opera di Austen, Virginia Woolf scrisse: «Qualunque cosa lei scriva è compiuta e perfetta e calibrata», arrivando a dire che, se non fosse morta in giovane età, «sarebbe stata il precursore di Henry James e di Proust».

Le opere di Jane Austen hanno ispirato film, sceneggiati e sequel, e le sue eroine – forti e decise – hanno influenzato la letteratura internazionale, lasciando un segno fortissimo anche nei lettori e nelle lettrici. Tanto che ogni anno si organizzano dei Meeting Austen in cui abbigliarsi, atteggiarsi e vivere come personaggi deel XIX secolo, oltre naturalmente ad affrontare le tematiche letterarie della propria scrittrice preferita.

Un meeting si terrà a Riccione da giovedì 24 a domenica 27 settembre, sesto appuntamento annuale per gli appassionati della scrittrice inglese. Organizza il Club Sofà and Carpet di Jane Austen.

Per le vie della città potrà capitare di imbattersi in signore vestite in abiti di un’altra epoca, con cappelli finemente decorati, guanti e ombrellini per proteggersi dal sole. E ci sarà anche qualche cavaliere a scortarle… Questo significa far parte del Club Sofà and Carpet, vivere per pochi giorni nel 1815, un sogno romantico e poetico.

Quest’anno l'evento è intitolato “Emma celebrated”, in onore proprio dei 200 anni compiuti dal romanzo Emma.

Il programma prevede cene a tema, convegni con professori, conoscitori ed esperti di Austen, laboratori, letture animate, spettacoli.
Sabato 26 il meeting va in trasferta verso le valli di San Mauro Pascoli, a Villa Torlonia, dove verrà creata un’atmosfera regency con un pic-nic storico molto speciale e un pomeriggio danzante. Domenica 27 l’evento si chiuderà con la rituale consegna della maglietta del meeting, gli acquisti al mercatino di tutti i gadget per una perfetta Janeite e l’irrinunciabile foto di gruppo sulla spiaggia. Alle ore 11.30 ai giardini dell’Alba è in programma la presentazione del libro "La mia eccezione sei tu" di Patrisha Mar edito da Newton Compton.


www.clubjaneausten.it