Mercoledì 28 Settembre 2016 | 07:08

PAESAGGIO E BENI ARCHITETTONICI

Vienna made in Rimini

Musmeci racconta le capitali dell'architettura contemporanea

Vienna made in Rimini

RIMINI. Portano la firma dell’architetto riminese Marco Musmeci – funzionario della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio di Ravenna – i libri dedicati a Vienna e a Basilea della collana “Le capitali dell’architettura contemporanea” (edita da Hachette/Il Sole 24 Ore) costituita da 50 fascicoli.

Il volume Vienna (2013) sarà presentato domani alle 16 all’Archivio di Stato di Rimini, in piazzetta San Bernardino, 1. La scelta di dedicare una pubblicazione alla città di Vienna è dettata dal rinnovamento che ha interessato la città negli ultimi decenni. Alcuni edifici sono divenuti monumenti della storia dell’architettura contemporanea, accostati o a volte innestati nel tessuto vivo del centro storico: un centro come l’Innere Stadt, ad esempio, è divenuto Patrimonio Unesco nel 2001. La difficoltà di progettare in un ambiente ricco di straordinarie vestigia del passato imperiale non ha rappresentato un limite ma al contrario è servita di stimolo a soluzioni audaci e creazioni estremamente moderne.

La conferenza di Marco Musmeci verterà sugli aspetti architettonici e urbanistici che hanno interessato Vienna fin dalla sua fondazione romana, attraverso la proiezione di immagini, in una ideale passeggiata storica dalle architetture antiche a quelle contemporanee.

Musmeci è stato docente di Composizione architettonica all’Università di Modena e Reggio Emilia, e di Recupero e conservazione degli edifici a San Marino. Ha pubblicato Una dimora patrizia del XVI secolo. Palazzo Maschi, Marcheselli, Lettimi e Il catalogo dei beni architettonici del Comune di San Giovanni in Marignano e ha curato gli atti del convegno “Templum mirabile” .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000