Venerdì 30 Settembre 2016 | 08:38

NOTTE DELLE STREGHE

Brividi notturni a San Giovanni

Si avvicina il solstizio e in Valconca si compiono riti magici Fino al 23 giugno tra credenze popolari e superstizione

Brividi notturni a San Giovanni

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO. Sia è aperta ieri sera la Notte delle streghe, la tradizionale festa solstiziale che unisce leggenda, credenze popolari e superstizione radicate nella cultura contadina di San Giovanni in Marignano e della Valconca. L’evento trasformerà fino al 23 giugno il centro di San Giovanni, offrendo spettacoli e ambientazioni fuori dal comune (il programma completo della manifestazione all’indirizzo www.lanottedellestreghe.net).

Alle performance di giocoleria, teatro di strada, clowneria, acrobazie e tanto altro, che vedrà protagonisti artisti provenienti da tutto il mondo, ci saranno anche i luoghi del borgo da scoprire vestiti di magia. Largo Fosso del Pallone, ad esempio, dalle 19 alle 23, ospiterà il Locus locorum, il luogo dei luoghi, dove sarà possibile trovare lo Stregarium con grafologia, astrologia, riti, leggende e spettacoli di divinazione; la Taverna della Luna Nera con menù classico, vegetariano o medievale in un'atmosfera stregata; il Teatro dell’aria per emozionare grandi e piccini; la Fiera manui con mostra, esposizione e vendita di prodotti magici; Streg on board dove streghe o stregoni si sfideranno in prove di equilibrio a tempo; Arcana mundi dove maghi e cantastorie attendono i passanti per raccontare fantastiche storie e racconti avventurosi tutti da ascoltare e vivere insieme a loro; Vestimentum magicum per trasformarsi in strega o druido il tempo di una foto o di una serata intera con l’aiuto di Sartris e Ornatris; Sagittis exercenda per cimentarsi in prove libere di tiro con l’arco.

Questo spazio ricco di tante forme di magia e meraviglia è curato della Pro Loco di San Giovanni in Marignano in collaborazione con il Teatro dei Cinquequattrini e le associazioni Arcieri della Spiga, Asd Team Regina e Scuolinfesta.

Nel Villaggio delle streghe inoltre sarà possibile trovare Infusum con elisir per rinfrescarsi con le pozioni magiche preparate dalle mani esperte di Zòbia e Zeferina; Saccharum con le dolci nuvole di ragnatele di Aracne e Fobia; Nobis facenda e i suoi oggetti magici e stregati creati insieme a giovani streghe e stregoni; Baculus artificiorum dove, con la strega Incantatrix, sarà possibile scoprire i segreti delle bacchette magiche; Glaciem glaciem e il sortilegio che tramuta l’acqua in ghiaccio colorato.

Riproposto, anche quest’anno, il contest Instagram, concorso fotografico rivolto a chiunque voglia immortalare attimi, artisti, scenografie o impressioni particolari dell’evento marignanese che ha preso il via il 3 giugno per concludersi – come la manifestazione – il 24, usando nella pubblicazione della foto l’hashtag #lanottedellestreghe2015. I partecipanti potranno vedere i propri scatti pubblicati sul sito web e sui canali social ufficiali mentre il vincitore riceverà in premio gadget promozionali del Comune di San Giovanni in Marignano e della manifestazione.

Scattando, potrebbe anche capitare cogliere il lavorio dei partecipanti di uno dei tre speciali cantieri-laboratori che realizzerà Teatro Agricolo, in collaborazione con il Teatro dei Cinquequattrini tra Palazzo Corbucci e teatro Massari. Uno è dedicato alla costruzione di calchi in legno e altri due alla costruzione di maschere in cuoio, sotto la guida dell’insegnante Giovanni Balzaretti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000