TORNA IL MYSTFEST DAL 25 AL 30 GIUGNO

Giallo, mistero e sardoncino: e Cattolica si tinge di noir

Racconti, romanzi, ma anche un film in anteprima, scrittori di fama e riflessioni sui femminicidi

di SERENA MACRELLI

22/06/2018 - 19:32

Giallo, mistero e sardoncino: e Cattolica si tinge di noir

CATTOLICA. È di nuovo Mystfest. Il Festival internazionale del giallo e del mistero torna, con tante novità, a dipingere di suspense e di noir il centro di Cattolica. Racconti, romanzi, ma anche un film in anteprima, una serata di note e immagini, talk e tanta giovane creatività. Sei giorni, dal 25 al 30 giugno, in cui immergersi in “notti buie e tempestose”, incontrare scrittori di fama e riflettere sui più recenti fatti di cronaca legati al femminicidio.

Giunta alla sua 45ª edizione, quest’anno la manifestazione recupera la sua anima originaria affiancando al tradizionale Premio Gran Giallo appuntamenti all’insegna di video, fumetti, arte. E tanto spazio anche ai bambini. Lo scrittore-giornalista Carlo Lucarelli, la direttrice della Fondazione per le vittime dei reati Elena Buccoliero, Gessica Notaro e l’attore Lino Guanciale alcuni dei protagonisti della settimana del mistero. Nella serata conclusiva la fusione con il festival Cinemadamare. Più di cento videomaker, provenienti da tutto il mondo, presenteranno i loro corti dedicati alla Regina dell’Adriatico. Piazza Roosevelt, proprio di fronte al Comune, l’ambientazione ideale per tutte e sei le serate e per il mercatino a tema che, dalle ore 19, ogni giorno darà la possibilità di comprare edizioni di libri introvabili, fumetti e tanto altro.

«Abbiamo ricreato il festival secondo il suo spirito originario – sottolinea la direttrice del Mystfest Simonetta Salvetti – un festival che è stato il trampolino di lancio di autori di gialli come Loriano Macchiavelli, Bruno Gambarotta, Corrado Augias, Eraldo Baldini, Andrea G. Pinketts e Carlo Lucarelli, che è ormai così tanto affezionato a Cattolica da decidere di comprare qui la sua casa delle vacanze».

Dopo aver vinto il Premio del festival sono tutti diventati, infatti, scrittori affermati, noti anche al pubblico del piccolo schermo. Sì perché il noir e il thriller, da generi più in ombra negli anni 70, si sono progressivamente diffusi, catturando l’attenzione di un pubblico sempre più vasto. «Da nicchia a cifra stilistica – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – oggi il giallo si è affermato al di là degli steccati e a Cattolica ha intrapreso una traiettoria precisa. È la cultura che aiuta a superare i campanilismi».

Il programma

Sarà il welcome party Sardoncino assassino ad aprire il 25 giugno il Mystfest, durante il quale Chrome Scene e Collettivo Becoming X daranno vita a opere pittoriche a tema.

Soundtracks. Cinema misterioso il protagonista della seconda serata, un concerto in cui i grandi capolavori cinematografici del mistero saranno sonorizzati dal vivo.

È dedicata ai bambini la serata di mercoledì. Un Ludobus Artebus, film di animazione e la proiezione dei lavori realizzati dai piccoli di Cattolica, insieme a tante altre attrazioni e attività, coinvolgeranno facendo dei bimbi i veri protagonisti.

Il 28 (ore 21) verrà presentato il nuovo libro di Cristiana Astori, “Tutto quel buio”, seguito dalla proiezione di “Parasitic twin” di Claudio Zamarion alla presenza del regista, di parte del cast e dello sceneggiatore Franco Forte.

C’eravamo tanto armati

Venerdì il momento clou con “Crimini amorosi”, un incontro sul tema della violenza contro le donne presentato da Lucarelli e Buccoliero. Gian Ettore Gassani parlerà del suo libro “C’eravamo tanto armati”. Insieme a Gessica Notaro si affronteranno le problematiche delle vittime di femminicidio di cui l’amministrazione cattolichina si sta occupando. Sono recenti, infatti, la nascita del centro antiviolenza distrettuale “Chiama chiama” e l’inaugurazione di “Una stanza tutta per sé”, aula per le vittime all’interno della Tenenza dei Carabinieri di Cattolica.

Infine sabato chiusura con la cerimonia di premiazione. La giuria – formata da Cristiana Astori, Annamaria Fassio, Franco Forte, Lucarelli, Valerio M. Manfredi, Marinella Manicardi, Pinketts e Simonetta Salvetti – proclamerà i vincitori tra gli oltre cento racconti partecipanti. Ospite Lino Guanciale, protagonista della serie cult “La porta rossa”.

Cinemadamare

Durante la settimana ospiti di Cattolica e in collegamento con il Mystfest anche i giovani videomaker di questo originale festival itinerante. Più di cento artisti saranno impegnati a girare cortometraggi per le strade di Cattolica per aggiudicarsi il premio della tappa romagnola.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c