LA STORIA IN TV: IL VIDEO

Il Rubicone in prima serata su Bbc One con Mary Beard

Savignano nelle riprese del documentario della più nota divulgatrice classica del Regno Unito

21/02/2018 - 14:34

Il Rubicone in prima serata su Bbc One con Mary Beard

SAVIGNANO. È noto il fascino esercitato dal fiume Rubicone sul mondo anglosassone. È il 49 avanti Cristo, e Caio Giulio Cesare sta combattendo la guerra di Gallia quando viene dichiarato dal Senato nemico della Repubblica a seguito del suo rifiuto di deporre il comando e rientrare a Roma da privato cittadino. Invece di sciogliere l’esercito e piegarsi a un ordine che ritiene iniquo, Cesare decide di marciare verso Roma alla testa di una legione formata da cinquemila fanti e trecento cavalieri. Il 10 gennaio varca, con i suoi legionari armati, il fiume Rubicone e pronuncia la storica frase "Alea iacta est" ovvero "il dado è tratto". Nessun romano, infatti, può oltrepassare in armi quel confine senza il permesso della Repubblica: di qua dal fiume Cesare è un ribelle. È l’inizio della guerra civile. 

Varcato il confine, Cesare giunge a Rimini con le sue truppe, si accampa nell'attuale piazza Tre Martiri (il foto romano) e tiene il primo discorso ai legionari, evento ricordato tutt'oggi da un cippo posto in quella sede.

Nel settembre scorso Mary Beard, l'equivalente inglese del nostro Piero Angela,  oltre che docente universitaria a Cambridge e massima studiosa di storia romana nel mondo anglosassone, nel ricostruire le gesta di Giulio Cesare per il suo ultimo documentario divulgativo, ha scelto Savignano tra le mete del suo tour in Europa.

 La studiosa britannica ha infatti trascorso un intero pomeriggio in riva al Rubicone, impegnata con tutta la troupe Bbc a registrare le immagini di “Julius Caesar revealed”, il documentario internazionale andato in onda su Bbc One a inizio febbraio: un'ora di approfondimenti sull'eroica figura del condottiero romano con riprese tra i Fori Romani della città eterna, le rovine archeologiche di Arles e i panorami dell'antica Gallia.

Nessuno sapeva di questa visita, su cui – fino al messa in onda del documentario, nei giorni scorsi – è stato mantenuto il massimo riserbo: la squadra incaricata da Bbc One ha fatto visita a Savignano, in gran segreto, a inizio autunno, allertando solo i necessari uffici comunali. In un bel pomeriggio di sole la troupe, composta da sei persone di cui una di nazionalità italiana, ha effettuato alcune riprese sul ponte Romano, con la studiosa intenta a spiegare come il Rubicone rappresentasse il “punto di non ritorno” nel suo percorso storico e politico, per poi scendere nell'alveo del fiume e simbolicamente “varcarlo” a piedi calzando pittoreschi stivali di gomma gialli.

Classe 1955, nota nel mondo tanto per il suo percorso accademico che per le sue apparizioni televisive, Mary Beard è docente all'Università di Cambridge e alla Royal Academy of Arts. Definita dal Guardian come "Britain's best-known classicist", la Regina Elisabetta nel 2013 ha scelto di nominarla Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico per i “servizi resi al mondo dell'istruzione classica”.

La visione dell'intero documentario – già acquistato anche da altri reti televisive internazionali – sul sito della Bbc è permessa solo a chi naviga dal Regno Unito, ma la clip realizzata a Savignano è comunque disponibile come trailer visibile a tutti a questo indirizzo: http://www.bbc.co.uk/programmes/p05xmq7x

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c