Extra è il magazine estivo del Corriere Romagna dal 1994

DISAVVENTURA A TORINO

Rubata la moto al padre di Andrea Dovizioso

Era in Piemonte per una rievocazione storica

21/11/2017 - 11:07

Rubata la moto al padre di Andrea Dovizioso

Andrea e Antonio Dovizioso

FORLI'. Disavventura per Antonio Dovizioso a Torino. Al padre del vice campione della MotoGp è stato rubato il furgone su cui era caricata la nuova moto da cross appena acquistata e tutto l’abbigliamento tecnico. Lo scorso fine settimana il forlivese era a Borgaro Torinese, per partecipare ad una rievocazione storica la “Transborgaro” a cui prendono parte anche crossisti Usa che hanno brillato a livello mondiale oltre un ventennio fa. Domenica mattina, uscito dall’hotel per dirigersi al campo gara, la scoperta. «Il mio furgone era sparito – spiega Dovizioso – con la mia nuova Kawasaki 450, che aveva due ore “di vita”. Volevo partecipare alla gare con le vecchie glorie del cross statunitense, ma purtroppo ho potuto fare solo una denuncia di furto». Il furgone è stato poi recuperato vicino all’aeroporto di Caselle, ovviamente vuoto. «Hanno portato via la Kawasaki – racconta Dovi senior – sei caschi, gli occhiali e l’abbigliamento tecnico. Oltre a questo anche il televisore e l’antenna, il compressore e il lavajet. In pratica tutto svuotato&». I ladri non hanno mancato anche di rovinare ciò che per loro non aveva valore. «Hanno fatto a pezzi una fotografia che avevo di mia nipote con me – sottolinea Antonio – un gesto che non si comprende proprio, oltre ad aver buttato all’aria tutto quello che c’era all’interno e ad aver sbattuto con il posteriore, ammaccandolo. Sono riuscito a rimettere a posto questa mattina alle 13 (ieri ndr). Ho anche capito perché, fra tanti furgoni, abbiano scelto il mio. È un Daily tenuto bene, ma degli anni ’90. Non ha tutta quell’elettronica che, invece, hanno i mezzi più recenti e che si trovavano nello stesso parcheggio. Resta solo una grande amarezza e la conta dei danni».

Altri furti in città

Il bollettino del 113 forlivese nel fine settimana parla di una collezione di monete d’oro razziata in un appartamento per un valore di 10mila euro e della colonnina Bancomat di un distributore di viale Bologna dalla quale sono stati asportati 2mila euro. Infine alcuni vandali, nella notte tra domenica e lunedì, hanno buttato a terra la cabina telefonica in piazza Saffi davanti alla Banca di Forlì forzandola per portar via poche monete.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402