Sabato 19 Agosto 2017 | 15:11

Più letti oggi

BRISIGHELLA

Precipita col trattore, viene travolto e ucciso

Agricoltore 73enne perde la vita mentre è al lavoro al podere

Precipita col trattore, viene travolto e ucciso

BRISIGHELLA. Un agricoltore di 73 anni, Tonino Cavina di Fognano, è morto ieri mattina restando schiacciato dal trattore che guidava in via Ebola, una strada alquanto impervia nei pressi di Ghiozzano. Il mezzo agricolo è scivolato, ha travolto l’uomo caduto a terra, lasciandolo senza scampo. Ad accorgersi dell’incidente è stato un vicino che ha notato il trattore incidentato ancora in moto, in posizione strana e senza conducente. La vittima giaceva inerme poco distante. E’ così partita la telefonata al 118, ma i sanitari giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Sul luogo si sono portati i carabinieri di Fognano e l’ispettorato del lavoro che dovranno ricostruire l’esatta dinamica. La procura della repubblica ha disposto il sequestro del mezzo.

Da una prima analisi pare che il trattore stesse procedendo in retromarcia e in salita quando è finito con una ruota sul ciglio di una scarpata. Per cercare di recuperare la posizione, il 73enne avrebbe ingranato la marcia in avanti, poi ci sarebbe stato un urto contro un albero e in quel momento l’uomo sarebbe caduto restando travolto, mentre il trattore con la marcia inserita avrebbe proseguito. Sul pendio dove si trovava sono sistemate le arnie di un’apicoltura: sarà da verificare se gli insetti possono avere in qualche modo infastidito o distratto l’agricoltore, oppure lo abbiano addirittura punto mente era alla guida, facendogli perdere il controllo.

Tonino Cavina fu vittima di un grave incidente cinque anni fa quando finì al Bufalini di Cesena dopo essere rimasto ustionato nell’incendio di un cascinale di cui era proprietario insieme ai due fratelli, in zona Palazzina, vicino a Fontana Moneta. Aveva acceso il camino, poi era andato nel bosco. Nel vedere il rogo divampare si precipitò al cascinale e cercò di spegnerlo autonomamente, senza però riuscirvi, anzi restando lui stesso avvolto dalle fiamme. In quell’occasione riuscì a cavarsela. Curiosa la coincidenza dell’orario, sempre intorno a mezzogiorno.

Tonino Cavina abitava in via Gobetti. Lascia la moglie e un figlio già adulto. Quella delle “morti verdi” nei campi italiani è una vera e propria strage in Italia. Tra il 2010 e il 2015 i trattori sono rimasti coinvolti in 2.281 incidenti dove hanno perso la vita 1.073 persone e altre 1.501 sono rimaste ferite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000