Martedì 22 Agosto 2017 | 22:29

Più letti oggi

CATTOLICA

Quattro amici tentano l'impresa, in bici fino a Santiago de Compostela

Gianfranco Moro, Agostino Boccalini, Alberto Taini e Simone Guidi salutati ieri dal sindaco Gennari

Quattro amici tentano l'impresa, in bici fino a Santiago de Compostela

I quattro amici assieme al sindaco Gennari e all'assessora Olivieri

CATTOLICA. Sono usciti da Palazzo Mancini ieri mattina in sella alle loro biciclette, con il sindaco Mariano Gennari a fare da apripista.«Ci vediamo al ritorno, quando sarete deperiti, stanchi e sporchi», ha scherzato il primo cittadino, in compagnia dell'assessore Nicoletta Olivieri.

I protagonisti sono quattro amici cattolichini, uniti dalla passione per la mountain bike e per l’avventura, pronti a cimentarsi in bicicletta lungo il mitico Cammino di Santiago. Gianfranco Moro, detto Johnny e Agostino Boccalini per tutti Goti, entrambi del ristorante “Cane del Greco” insieme agli amici Alberto Taini dell’omonima rosticceria di via Carducci e Simone Guidi gestore del residence Alice durante una serata in cui condividevano un’altra comune passione, di stampo più goliardico, quella per la buona tavola, hanno realizzato questo progetto, delineando date, tappe e percorsi.

La compagnia già denominata “Noi quattro del Cammino di Santiago” partirà domenica da Cattolica, arrivando in auto fino a St. Jean Pied de Port, con biciclette al seguito. Dalla cittadina basca francese, la loro avventura si snoderà attraverso i Pirenei, dove arriveranno a toccare i 1400 metri di altitudine, e poi percorreranno i circa 800 chilometri che conducono a Santiago de Compostela, a ridosso della costa atlantica spagnola, a nord del Portogallo. Il loro percorso poi continuerà fino a Finisterre, dove i quattro cattolichini hanno promesso di tuffarsi nelle gelide acque dell’oceano per celebrare il gemellaggio tra la costa adriatica e quella galiziana.

Durante tutto il percorso realizzeranno un video-racconto del viaggio e delle persone incontrate lungo il cammino, utilizzando camere go-pro agganciate alla bicicletta o fissate sul caschetto, videotelefonini e persino un drone, che attraverso un sistema automatico Gps, consentirà la realizzazione di immagini spettacolari dall’alto. I ragazzi hanno deciso di condividere con amici e curiosi, immagini, impressioni ed aneddoti di viaggio attraverso una pagina facebook aperta al pubblico già a partire da sabato e sulla quale intendono postare giorno per giorno la loro avventura. Un viaggio che testimonia lo spirito d'avventura dei cattolichini a pochi giorni di distanza dal tentativo di Fabio Pasini di domare la freddissima Lapponia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000