CESENATICO

Sesso in auto in centro pagato molto caro

I due si abbandonano alla passione in viale Roma, per ognuno sanzione da 10mila euro

18/11/2016 - 12:04

 Sesso in auto in centro pagato molto caro

Un tratto di viale Roma (Foto di repertorio)

CESENATICO. Alla passione evidentemente non si comanda, ma la pagherà piuttosto cara la coppia a cui deve essere “scappato” con urgenza di fare sesso.

I due infatti non si sono preoccupati di cercare un posto appartato e si sono messi all’opera in auto in pieno centro. E neanche ad ora troppo tarda, visto che era appena passata la mezzanotte tra mercoledì e giovedì.

Una serata dove non ci sarà un gran movimento, ma comunque il luogo scelto per le peripezie sessuali non è stato di certo scelto con cura, lontano da eventuali occhi indiscreti.

Infatti la coppia si è messa a fare sesso in pieno viale Roma, l’arteria piena di uffici direzionali ed esercizi pubblici, che porta al grattacielo.

I due hanno semplicemente parcheggiato la Opel Corsa, sulla quale sono stati trovati, a bordo della strada e hanno iniziato a fare quello di cui evidentemente sentivano un bisogno improcrastinabile.

Solo che è passata una pattuglia dei carabinieri dell’aliquota radiomobile del comando di Cesenatico, con i militari che stavano effettuando un servizio di perlustrazione. E davanti ai loro occhi è comparsa l’utilitaria parcheggiata con le due persone ben visibili all’interno, inequivocabilmente intente a consumare un rapporto sessuale.

I militari sono intervenuti. Hanno invitato i due a interrompere quello che stavano facendo e quindi a rivestirsi. Sono stati identificati in un quarantottenne residente a Cesenatico e in una trentaseienne residente a Cesena, entrambi incensurati e che non avevano mai avuto problemi con la giustizia.

Considerato il luogo centrale della città e la conseguente alta visibilità dove si stavano “esibendo”, a ciascuno dei due è stata contestato l’illecito degli atti osceni in luogo pubblico. Fino al 6 febbraio di quest’anno era reato, poi è stato depenalizzato. Ma la focosa coppia non ha potuto comunque tirare un sospiro di sollievo: l’illecito commesso prevede il pagamento di una sanzione pecuniaria di 10.000 euro a testa.

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c