Venerdì 30 Settembre 2016 | 03:30

CESENATICO

Torna la festa del pesce d'autunno

Dal 30 ottobre al 2 novembre tre giorni di kermesse. Più spazio ai punti ristoro

Torna la festa del pesce d'autunno

CESENATICO. La festa del pesce d’autunno con l’Adriatico prodigo di prodotto nostrano di stagione. E cosi si riaffaccia la prossima settimana la sagra “Il Pesce fa Festa”: un appuntamento gastronomico tutto da gustare. Da venerdì 31 ottobre a domenica 2 novembre lungo il porto canale, nelle piazze del centro e nella storica Colonia Agip trionfano grigliate di pesce, fritture e piatti della tradizione marinara.

Divenuta ormai un appuntamento tradizionale, la festa del pesce d’autunno è realizzata dal Comune in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, consorzio “Le Città i Mercati” e con il sostegno di Gesturist spa, prevede un ricco e articolato programma.

Le degustazioni dei piatti a base di pesce, a cura degli chef di Arice – Associazione Ristoratori Cesenatico – si svolgeranno alla Colonia Agip, mentre nelle vie del centro verranno allestiti i punti ristoro dove si potranno degustare, a prezzi promozionali, i piatti della tradizione locale, come il fritto misto dell’Adriatico, le alici marinate, il risotto alla marinara, le seppie con i piselli. Nella zona portuale di Ponente, nei pressi del vecchio Squero, i pescatori volontari della cooperativa Casa del Pescatore all’interno di una tensostruttura molto capiente, elaboreranno antipasti a base di cozze e vongole, primi piatti succulenti, frittura e classiche “rustide” di pesce alla griglia. Nel centro storico, come da tradizione, troveranno spazio gli stand dei gruppi di volontari Avis, Amici della Ccils , delle associazioni di pescatori "Tra il Cielo e il Mare", "Pescatori a Casa Vostra" e la “Tavola dei Pescatori” che prepareranno alcuni piatti tipici della cucina marinara romagnola, come gli spiedini di pesce, il fritto misto dell’Adriatico, i passatelli al brodo di pesce. E poi ancora la cucina tradizionale marinara a bordo delle motonavi turistiche ormeggiate sulla banchina del porto canale disegnato da Leonardo da Vinci e le proposte dell’Associazione Chef to Chef con le preziose ricette degli chef stellati di Cesenatico.

La novità assoluta di questa edizione è rappresentata dall’ampliamento dell’area riservata ai punti di ristoro, che occuperanno anche il tratto di via Mazzini compreso fra il porto canale e la via Squero. Inoltre in via Saffi sarà presente un nuovo stand di Arice specializzato in “cibi di strada” a base di pesce nostrano.

A far da cornice alle degustazioni, in corso Garibaldi, via Anita Garibaldi e via Nino Bixio per tutte le tre giornate, verrà organizzata una grande fiera ambulante con prodotti artigianali e tradizionali, alimenti tipici e trasformati, modernariato, oggettistica, collezionismo, giochi per bambini e altre attrazioni. Sabato 1 e domenica 2 novembre le vie del centro saranno animate dalle musiche delle band itineranti “Cartoon Movie Band” e “Retro Marching Band”, mentre in via Quadrelli verrà allestita una mostra di pittura, scultura e artigianato artistico.

Il pesce utilizzato da tutti gli stand e dai ristoranti è rigorosamente fresco e nostrano e quindi di stagione come: triglie, mazzole, zanchette, acciughe, sgombri, canocchie, moletti suri, palamiti, mormore, muggini. Sarà possibile vedere il pesce fresco sui banchi della storica pescheria comunale di corso Garibaldi che resterà aperta per tutto il fine settimana.

Con "Il Pesce fa Festa", la cittadina adriatica diventa il polo d'attrazione per i buongustai e per chi non sa rinunciare al sapore e al profumo di mare. In occasione della festa il Museo della Marineria ospita la mostra fotografica e documentaria "La Marineria di Cesenatico: storie di uomini e di barche", promossa dalla Casa del Pescatore. La mostra si articola in oltre 200 scatti fotografici sulla vita di bordo e sulle attività di pesca degli uomini di mare di Cesenatico dagli anni ’30 ai giorni nostri e sarà visitabile fino all’11 gennaio 2015.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000