Sabato 10 Dicembre 2016 | 11:45

"PASSAGGI"

Sport e cultura a braccetto per 5 giorni pieni di stimoli

Sport e cultura a braccetto per 5 giorni pieni di stimoli

CESENA. Alla vigilia della ripartenza del Cesena in A, è stato svelato il programma di “Passaggi Sport Festival”, evento teso a “contaminare” lo sport praticato con la letteratura sportiva. La manifestazione, che si svolgerà dal 10 al 14 settembre nel chiostro di San Francesco e alla Biblioteca Malatestiana, dalle 17.30 alle 23, è promossa dall’associazione “Passaggi Cultura”, in collaborazione con Sky e Sky sport. Ieri sono convenuti come testimonial il tecnico Alberto Zaccheroni, rientrato dopo quattro anni nella sua Cesenatico, e il difensore bianconero Massimo Volta.

«L’idea è di parlare di sport al di fuori delle forzature della comunicazione corrente - sottolinea il sindaco Paolo Lucchi - per tornare ai valori veri e più alti».

A dare enfasi a “Passaggi” ci saranno, in apertura, mercoledì 10, alle 17.30, Giovanni Malagò (presidente del Coni) e Daniele Meucci (campione europeo di maratona 2014). Diverse le discipline rappresentate attraverso libri. Fra i primi ospiti, mercoledì, ci saranno Tonina Pantani e Francesco Ceniti, per “In nome di Marco” (Rizzoli), introdotti da Davide Cassani. Per i fan del calcio di qualche anno fa, è previsto un ricordo di Agostino Di Bartolomei nel ventennale della scomparsa, con Luca Bartolomei, Davide Reviati, Luigi Ferrajolo. Giovedì 11 arriva Paolo Simoncelli, padre del compianto Sic, per presentare “I circuiti celesti. Marco Simoncelli, la breve vita di un angelo centauro”, di Emanuele Tonon. Un omaggio al Toro è quello di Eraldo Pecci; poi largo alle grandi ex del volley Manuela Benelli e Alessandra Zambelli con “Il sogno azzurro”, di Lorenzo Dallari. Da non perdere, giovedì 11, alle 21.30, una novità teatrale di Andrea Zorzi, ex nazionale di pallavolo che ha fondato con sua moglie Giulia Staccioli (ex olimpionica di ritmica) la compagnia “Kataklò”. Sua l’originale performance “La leggenda del pallavolista volante”. Venerdì 12, Stefano Baldini ricorda il decennale dell’oro nella maratona olimpica di Atene presentando “Sempre con le ali ai piedi”. Josefa Idem racconta la sua storia fra sport e politica in “Partiamo dalla fine”. Si arriva a sabato 13, alle 18.30, con lo scrittore Oliviero Beha e il suo omaggio a Bartali in “Un cuore in fuga” (Piemme). Segue Luca Bottazzi con “Il codice del tennis” con gli ex Paolo Bertolucci e Raffaella Reggi. Una testimonianza preziosa, alle 21.30, è quella di Federica Lisi, vedova Bovolenta, con “Noi non ci lasceremo mai. La mia vita con Bovo” (Mondadori). Domenica 14, si chiude alle 17.30 con il boxer Patrizio Oliva; interessante, alle 18.30, “I dieci passi. Piccolo breviario sulla legalità” e la lectio magistralis di Nando Dalla Chiesa sui valori dello sport.

In Malatestiana, alle 17.30, si presentano ogni giorno libri sportivi per ragazzi. E presto anche Alberto Zaccheroni potrebbe scrivere la sua esperienza di allenatore nel paese del sol levante: «Ci sto pensando ha detto - ; sul sito della Federazione mensilmente riportavo la mia esperienza in Giappone. Ho scritto 38 puntate».

L’investimento di “Passaggi sport festival” è di 75 mila euro, per due terzi coperto da sponsor privati.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000