Giovedì 29 Settembre 2016 | 13:51

SAN PIERO IN BAGNO

Il tetto cede, carabinieri sloggiati

Caserma dichiarata inagibile. Trasferimento a Bagno

 Il tetto cede, carabinieri sloggiati

SAN PIERO IN BAGNO. Anche le tegole, quelle vere, della caserma dei carabinieri di San Piero incombono su questo inizio di mandato del sindaco Marco Baccini. Ieri la stazione dell’Arma è stata chiusa, a causa di «criticità strutturali della copertura dell’edificio per le quali la Provincia, proprietaria dell’immobile, ha dichiarato lo stato di inagibilità totale».

Lo comunica formalmente ai cittadini il sindaco.

Le verifiche compiute dai vigili del fuoco e dai tecnici della Provincia e del Comune hanno confermato la presenza di «diffuse infiltrazioni di acqua dalla copertura», con «parziale distacco dell’intonaco dei controsoffitti», dovute allo «scivolamento e rottura del manto di copertura costituito da tegole marsigliesi, per effetto del quale in numerosi punti si intravede la luce esterna».

Tra l’altro, i tecnici comunali hanno segnalato «la presenza di un concreto pericolo di caduta di tegole sul sottostante marciapiede».

Sulla base di queste segnalazioni, il Settore Lavori pubblici del Comune ha dichiarato la «inagibilità dell’immobile sino alla realizzazione di interventi di rimessa in pristino» ed il sindaco ha emesso un’ordinanza affinchè, nel giro di sette giorni, vengano rimosse le situazioni di pericolo.

Per la verità, attorno alla caserma, fino a ieri pomeriggio, non risultavano particolari segnalazioni di pericolo. A fianco del portone, c’era un semplice foglio che avvertiva che «la Caserma è temporaneamente dislocata presso il Comando Stazione Carabinieri di Bagno di Romagna, in via dell’Orto n. 12 (tel. 0543-911010)».

«Nell’attesa che vengano individuate da parte degli enti competenti risorse per ripristinare l’agibilità della stazione di San Piero - comunica Baccini - stiamo già lavorando di concerto per individuare soluzioni alternative», per permettere la riapertura di un presidio dei carabinieri nell’abitato di San Piero, eventualmente in altri locali.

Il sindaco chiede anche ai cittadini che avessero la disponibilità di locali liberi di comunicare l’eventuale interesse a metterli a disposizione del Comando Carabinieri di San Piero, a condizioni da conhcordare.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000