Giovedì 29 Settembre 2016 | 13:51

LONGIANO

Fai da te dopo il furto dei taglia-erba

Deposito comunale depredatoUn gruppo di volontari reagisce

 Fai da te dopo il furto dei taglia-erba

LONGIANO. Dopo il furto dei decespugliatori comunali, i cittadini si improvvisano giardinieri. Poco più di un mese fa, il magazzino comunale di via Cannella è stato depredato dai ladri. Nottetempo uno o più malviventi hanno scavalcato la recinzione. Un volta dentro, hanno rotto un vetro e sono penetrati dentro i magazzini comunali.

E’ stata presa di mira l’attrezzatura migliore, tra cui vari decespugliatori, tagliasiepi, motoseghe, un martello pneumatico, altra attrezzatura minuta da giardiniere e muratore in uso degli operai comunali. Il valore del bottino è di oltre 5 mila euro.

«Superata la recinzione - conferma Paolo Motta, capo degli operai, che ha scoperto il furto al mattino e poi ha sporto denuncia ai carabinieri - i ladri si sono introdotti all’interno dei capannoni comunali, hanno selezionato ed ammassato l’attrezzatura “leggera”, e quindi hanno aperto i portoni, togliendo i ferri interni di fermo, e hanno caricato la refurtiva su un mezzo. Con un piccone trovato dentro i magazzini hanno poi scardinato il cancello e si sono dileguati. E’ un vero guaio per noi che utilizzavamo l’attrezzatura per la cura del verde e delle strade».

In attesa che il Comune ricompri quanto è stato rubato, l’erba nelle aree pubbliche è cresciuta a dismisura, anche a causa delle abbondanti piogge primaverili. A Balignano il parcheggio si presentava fino a due giorni fa attanagliato da erbacce e incuria. Una scena davvero poco decorosa. Un gruppo di cittadini volenterosi, guidato dalla presidente del quartiere Balignano-Ponte Ospedaletto, Rosi Buda, saputo del furto e della conseguente impossibilità di vederse il parcheggio rimesso in sesto in tempi rapidi, ha indossato guanti, scarpe da tennis, maschera di protezione, ha imbracciato tosaerba, scope e forconi e ha sistemato il parcheggio da 40 posti auto, le aiuole, il verde, di fronte alla cooperativa “Casa del popolo”.

«Il parcheggio ad uso pubblico di Balignano - commenta Rosi Buda, che ha collaborato con gli improvvisati giardinieri - è stato ripulito dai volontari con tanta buona lena e pazienza. Siamo stanchi, ma soddisfatti. Un grande ringraziamento ai consiglieri effettivi di frazione Claudio Orlandi, Edgardo Magnani, e ai cittadini Stefano Zanetti, Cristina Babbi, Alberto Casanova».

«Un bell’esempio di collaborazione e amore verso il proprio territorio - sottolinea l’assessore comunale ai lavori pubblici, Widmer Sarpieri - La messa in ordine del parcheggio di Balignano è un gesto che apprezziamo molto. D’altronde, con il furto dell’attrezzatura, non saremmo potuti intervenire se non dopo averla ricomprata».

In questi giorni partirà l’appalto esterno per la cura del verde. Si darà però la precedenza a parchi e giardini. Comunque, poco male, visto che nel frattempo il parcheggio di Balignano è stato tirato a lucido come un salotto.

Giorgio Magnani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000