Giovedì 08 Dicembre 2016 | 19:08

PEDOFILIA

Minori adescate via internet: cesenate nei guai

Minori adescate via internet: cesenate nei guai

CESENA. Adescavano bambine coi social network convincendole a inviare loro filmati e foto a contenuto erotico. Un cesenate è finito nei guai in una vasta operazione antipedofilia compiuta dalla Polizia postale di Udine. Denunciate persone residenti in diverse province, dal nord al sud.

Le indagini, avviate circa un anno fa, sono partite dalla denuncia dei genitori di una bambina di 12 anni. Le perquisizioni compiute anche in Romagna hanno permesso di sequestrare in totale 22 computer, 46 hard disk, 508 supporti Cd e Dvd, 46 pen drive usb, 50 telefoni cellulari e sim card, 11 memory card e documentazione varia ritenuta utile per il proseguimento delle indagini, svolte nelle province di Pesaro, Udine, Roma, Palermo, Caserta, Vibo Valentia, Brescia, Latina, Cagliari, Avellino, Monza e Brianza, Enna, Milano, Verbania, Lecce, Savona, Lucca, Cesena, Genova, Torino, Bari, Verona e Benevento. Il più giovane dei denunciati ha 29 anni. Il più attempato di anni ne ha 54.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Corriere di Romagna

Caratteri rimanenti: 1000